Lazio tra primi test e mercato: il punto

Solo poche settimane fa il mercato in entrata della Lazio sembrava sul punto di esplodere, mentre ad una settimana dal terremoto che ha visto Marcelo Bielsa tirarsi indietro dal ruolo di allenatore della Lazio e Simone Inzaghi ritornare sulla panchina dei biancocelesti, la lista degli obiettivi è ancora piena, ma il tabellino degli arrivi rimane a quota zero, ad eccezione del ventinovenne portiere croato Vargic, prelevato lo scorso gennaio dal Rijeka.

Fonte: flickr.com Autore: MicdeF
Fonte: flickr.com Autore: MicdeF

Il primo movimento ufficiale del mercato estivo in casa Lazio risale alla serata di ieri e riguarda il mercato in uscita: dopo due anni passati tra infortuni e prestazioni poco convincenti Santiago Gentiletti saluta la capitale in direzione Genova, sponda rossoblu, con la società di Preziosi che ha versato nelle casse biancocelesti una somma di poco superiore ai 500 mila euro. Rimanendo in tema di cessioni il nome più caldo in questi giorni è quello di Antonio Candreva, il centrocampista di Tor de’ Cenci ha infatti già chiesto di poter andar via da Formello, come confermato anche in conferenza dal ds Tare; sull’esterno laziale sono in pressing sia Inter che Napoli, anche se nessuna delle due società ha presentato finora un’offerta che soddisfi le pretese del presidente Lotito, un vero osso duro quando si tratta di vendere i propri gioielli, e che ha fissato a 25 milioni il prezzo del giocatore. Attenzione poi alle voci che arrivano da Liverpool e vedono protagonista Federico Marchetti, le sirene d’oltremanica vedono infatti i Reds pronti a fare un tentativo per portare l’estremo difensore veneto ad Anfield Road, e l’arrivo di Vargic a Formello non può che alimentare questa ipotesi.

Per quanto riguarda il mercato in entrata la pista più calda fino a questo momento è quella che porta al nome di Jordan Lukaku, terzino sinistro dell’Ostenda e della nazionale belga, con la quale il fratello del ben più famoso Romelu ha collezionato i soli 75 minuti di presenza dell’intero europeo nella sconfitta contro il Galles, fornendo una prestazione che non lascia sognare i tifosi laziali. Tuttavia la trattativa è in dirittura d’arrivo e sembra potersi chiudere intorno ai 2 milioni di euro, anche se la società delle Fiandre occidentali ne chiede il triplo. Tra gli obiettivi del mercato biancoceleste il posto d’onore spetta al ruolo di attaccante centrale, e il nome più gettonato di queste ore è quello di Enner Valencia, l’attaccante del West Ham è in cima alla lista dei desideri della dirigenza laziale, che ha già inoltrato alla società londinese un offerta di 3 milioni per il prestito oneroso più 11 milioni per il riscatto, che diventerebbe obbligatorio in caso di raggiungimento del 50% di presenze da parte del centravanti ecuadoregno, formula che non ha convinto la dirigenza degli Hammers; inoltre c’è da battere la concorrenza dello Swansea di Guidolin, che ha recapitato un’offerta pari a 14 milioni di sterline cash, anche se la Lazio è forte della volontà del giocatore di approdare nella capitale. In caso di fallimento di questa trattativa l’interesse dei biancocelesti potrebbe virare su Ciro Immobile, per il quale il prezzo fissato dal Siviglia scende di giorno in giorno, anche data la necessità della società spagnola di monetizzare in fretta per continuare l’ottimo mercato intrapreso finora.

In attesa di novità dal mercato la Lazio è da poco scesa in campo per il secondo test stagionale contro il Brasile Soccer Team, battuto con il risultato di 6-0 dalla squadra di Inzaghi. Nel primo tempo l’allenatore piacentino manda in campo questa formazione: Berisha; Patric, Mauricio, Hoedt, Radu; Onazi, Murgia, Lulic; Kishna, Djordjevic, Oikonomidis (4-3-3) terminando la frazione di gioco con il risultato di 2-0, grazie ai gol di Murgia (34′) e Oikonomidis (44′); questa è invece la formazione biancoceleste alla ripresa: Vargic; Basta, Prce, De Vrij, Germoni; Milinkovic, Cataldi, Morrison; Oikonomidis, Palombi, Lombardi (4-3-3) andando a segno con Cataldi (61′), Lombardi (73′, 81′), e Palombi (79′) fissando il risultato finale sul 6-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *