R. de Boer consiglia Depay: “Allo United troverebbe Van Gaal”

Il PSV ha conquistato il titolo con 3 giornate di anticipo.

Depay, Fonte immagine: Belsen da wikipedia
Depay, Fonte immagine: Belsen da wikipedia

 

Il digiuno dallo scudetto durava dal 2008. Negli ultimi 4 anni, lo strapotere dell’Ajax, non ha permesso al club di Eindhoven di tornare protagonista. Merito di questo successo è anche del giovane attaccante Depay. La punta della nazionale è tutt’ora l’attuale capocannoniere stagionale dell’Eredivisie: 20 le reti totalizzate in 31 gare di campionato. Ad una sola lunghezza di distanza c’è il compagno di squadra de Jong.

Il ragazzo è corteggiato dal Manchester United. Un trasferimento in Inghilterra gli permetterebbe di abbracciare Van Gaal, allenatore che lo ha lanciato con la nazionale olandese. Il tecnico stravede per Depay che non si farebbe pregare dal suo maestro. R. de Boer, vice allenatore delle giovanili dell’Ajax, consiglia l’attaccante con queste dichiarazioni rilasciate a Radiomercato: “Non voglio dire quale sia la squadra più adatta per lui ma di certo, se dovesse andare al Manchester United, troverebbe un tecnico olandese che tra l’altro ha già avuto modo di allenarlo in nazionale. Questo sarebbe senza dubbio un vantaggio per lui, ma Depay dovrebbe anche vedere quali giocatori troverebbe e con quale modulo giocherà Van Gaal. In ogni caso dovrà decidere da solo e sarà fondamentale per lui non scegliere dove andare limitandosi semplicemente ad accettare l’offerta più alta. Per quanto mi riguarda è senza dubbio uno dei migliori talenti attualmente in circolazione, ha delle caratteristiche che mi ricordano Cristiano Ronaldo da giovane: è rapido, veloce, ha un gran tiro dalla distanza, una tecnica di base fuori dal comune e segna pure con grande regolarità”.

Depay ha esordito nel 2011 con il PSV dopo aver militato nelle giovanili dal 2006 al 2011. Con il club di Eindhoven ha totalizzato 87 presenze in Eredivisie andando a segno 37 volte. Nel suo palmares spiccano: una coppa d’Olanda ( 2011-2012 ), una supercoppa d’Olanda ( 2012 ), un campionato olandese ( 2014-2015 ) e un bronzo ai mondiali disputati in Brasile. Il classe ’94 può ambire a grandi palcoscenici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *