Real Madrid, Sergio Ramos rinnova: “Questa è la mia casa”

I tifosi blancos e non solo potranno ora tirare un sospiro di sollievo: non si interrompe l’infinita love story tra Sergio Ramos ed il Real Madrid, nonostante sempre più insidiose voci di mercato avessero accostato il fuoriclasse andaluso a diversi club.

Sergio Ramos fonte foto: Wikipedia - Football.ua Дмитрий Неймырок
Sergio Ramos fonte foto: Wikipedia – Football.ua Дмитрий Неймырок

Arriva oggi l’attesa smentita, il tanto sospirato rinnovo che il difensore e centrocampista ha firmato fino al 2020, ma soprattutto una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti della sua squadra in cui gioca dal 2005.

Traspare un’intensa commozione dalle parole del giocatore, intervistato al Bernabeu dove si è recato per la firma ufficiale del contratto, ma anche tanta voglia di fare chiarezza sulle presunte questioni economiche e mettere a tacere le indiscrezioni che in questi giorni lo hanno reso protagonista: “Vorrei innanzitutto ringraziare tutti: il presidente, la mia famiglia, l’allenatore, i compagni e soprattutto i tifosi che mi hanno sempre fatto sentire la loro vicinanza. Per me questo è un giorno importantissimo, con questo rinnovo vado a coronare il mio sogno, quello di concludere la mia carriera qui. Il Real Madrid è la mia casa, la mia testa e il mio cuore mi hanno sempre portato a pensare di rimanere qui. Com’è avvenuto l’accordo ? Abbiamo chiarito alcune situazioni, non ci sono stati assolutamente problemi economici. Ci sono voluti soltanto cinque minuti con il Presidente Perez, lui è un padre sportivo per me, adesso la mia felicità è qui. Cosa mi ha dato più fastidio ? Sentire delle continue voci sulla mia presunta volontà di un aumento di ingaggio. Sinceramente da altre parti avrei potuto prendere più soldi, ma è una questione differente: questa è casa mia e qui c’è la mia felicità”.

Se non fosse già un onore giocare in uno dei club più titolati al mondo, si aggiunge un ulteriore motivo d’orgoglio che lega Sergio Ramos ai Blancos, di cui per la prima volta indosserà la fascia di capitano in seguito all’addio di un’altra bandiera storica della squadra, Iker Casillas: “Essere il capitano della squadra più importante del mondo è per me un grande onore ed un enorme privilegio. Sarà una responsabilità, ma spero di essere pronto e di contribuire alla felicità dei nostri tifosi vincendo tanti titoli. Iker Casillas ? Lui è un grande amico, siamo sempre in contatto. Sono triste che sia andato via, però è un orgoglio succedere ad una leggenda come lui. Spero di essere in grado anch’io di diventare una leggenda. In passato ho avuto anche altri capitani, cercherò di prendere qualcosa da ognuno di loro per rappresentare al meglio questo ruolo”. 

Consapevole del ruolo che andrà a ricoprire durante la stagione, della difficoltà di essere un giocatore di un club come il Real, delle pressioni, delle critiche, delle esaltazioni troppo facili che da sempre gravitano intorno ad uno spogliatoio così complesso da gestire, Sergio Ramos esprime a chiare lettere la sua volontà di chiudere la carriera a Madrid e di dare tutto per la sua maglia: “Quando si gioca nel Real c’è sempre una pressione enorme, tutti si aspettano il meglio. I giocatori che verranno dovranno subito identificarsi con ciò che rappresentiamo e lottare con noi per vincere. Il nostro è uno spogliatoio molto complicato dove si mischiano culture e costumi differenti, ma l’obiettivo è remare tutti dalla stessa parte. Per questo il mio compito da capitano sarà ancora più importante: darò tutto per questo club, ci saranno partite buone e altre meno buone, ma io farò sempre del mio meglio. Il mio obiettivo è quello di rimanere qui fino al termine della mia carriera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy