Argentina: Belgrano e Estudiantes la spuntano nei posticipi

In Argentina i due posticipi del lunedì chiudono il programma della diciassettesima giornata del Torneo Inicial.

Autore: Nicolas Lope de Barrios Fonte: Flickr.com
Autore: Nicolas Lope de Barrios
Fonte: Flickr.com

Al Ciudad de La Plata l’Estudiantes ospita il Colon in un match delicato in chiave salvezza. Il Pincha in realtà non è a rischio retrocessione, anzi, è nelle prime dieci sia in classifica generale che nel Promedio lontanissimo dalle zone che scottano e con 3 punti soffierebbe il settimo posto all’Atletico Rafaela. Ad essere messo male invece è il Colon. Per il Sabalero ci sono tanti problemi, calcistici ed extra calcistici che stanno facendo crollare la squadra in fondo alla classifica generale e pericolosamente in basso nel Promedio con il poco invidiabile score di 1 punto nelle ultime 9 partite.

La partita la sblocca l’Estudiantes nel primo tempo sugli sviluppi di un corner: cross di Juan Sebastian Veron e incornata vincente di Desàbato che nonostante fosse distante dalla porta riesce a centrare il bersaglio grosso. Il gol si rivela decisivo e la partita finisce sul punteggio di 1-0. L’Estudiantes asle al settimo posto e scavalca l’Atletico Rafaela; il Colon continua la sua preoccupante discesa verso gli inferi con l’ennesima sconfitta del semestre.

La partita che chiude il programma si gioca al Gigante de Alberdi tra Belgrano e Tigre. Il Belgrano gioca solo per lo spettacolo, forte di un Promedio più che rassicurante e di una classifica assolutamente in linea con i programmi stagionali. Il Tigre invece è in netto calo rispetto alle ultime stagioni e rischia grosso nella lotta salvezza con le ultime che lentamente mangiano qualche punto prezioso.

La partita viene sbloccata immediatamente dal Belgrano: calcio d’angolo battuto da Rigoni, colpo di testa di Lollo, respinta corta di Garcia sulla testa del Picante Pereyra che d due passi non può sbagliare e porta il Pirata in vantaggio al 2’.

Nella ripresa viene espulso Parapatto nel Tigre per doppia ammonizione e il Belgrano non fatica a gestire il risultato. Nel finale arriva anche il raddoppio: Quiroga dopo uno splendido contropiede serve il solito Pereyra che con un pallonetto quasi perfetto scavalca Garcia ma centra la traversa; il pallone tornando in campo colpisce il portiere del Matador e rimbalza in gol. Davvero bella la prodezza del Picante che però non può appropriarsi della marcatura giustamente convalidata come autogol.

Il Belgrano trova 3 punti pesanti che gli permettono di sorpassare il Rosario Central; il Tigre invece continua a soffrire nella lotta salvezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy