Brasileirao: il Santos batte il Cruzeiro, Atletico Mineiro a valanga

La domenica di Brasileirao prosegue con un’intensa serata di tre partite tutte ricche di emozioni e colpi di scena.

Fonte: Jimmy Baikovicius (Flickr.com)
Fonte: Jimmy Baikovicius (Flickr.com)

Il grande successo di giornata è sicuramente quello del Santos che a Vila Belmiro riscatta la figuraccia della prima giornata con una vittoria ai danni dei bicampioni del Brasileirao in carica del Cruzeiro. La partita vede il Peixe padrone totale della partita soprattutto grazie alle giocate geniali di un Geuvanio in serata che permetterà alla sua squadra di giocare un calcio veloce e intenso.

Nel primo tempo fioccano le occasioni per il Santos che sfiora l’1-0 con un colpo di testa di Oliveira e con un tiro di Werley che si stampa sulla traversa; la trama della gara però è scritta e il protagonista non può essere che il giovane Geuvanio che con un sinistro a giro dal limite dell’area si guadagna gli applausi di Vila Belmiro e un posto nel tabellino dei marcatori.

Nella ripresa la partita cambia ma non bastano i tanti attacchi di un Cruzeiro confuso e disorganizzato che si basa troppo sulle giocate singole di Marquinhos. Il Santos sfiora in più occasioni il 2-0 e ha la chance più nitida con Robinho che vede negarsi la gioia del gol da un salvataggio sulla linea di Fabricio. È dunque di 2-0 il risultato finale che vede uscire ancora sconfitto un Cruzeiro in crisi nera.

Dalla crisi vuole uscirne e in fretta l’Atletico Mineiro che cala il poker nell’attesissimo match contro il Fluminense e si rilancia nella classifica generale del Brasileirao. In palla questa sera il difensore centrale Jemerson, autore di una doppietta nel primo tempo su sviluppi di calci piazzati. Nella ripresa spazio alla goleada del Galo con un gol in contropiede dell’ex Napoli Jesus Datolo e con la firma di Luan per il parziale 4-0. Inutile per il Flu il gol su rigore di Fred allo scadere.

Pareggio spumeggiante invece al Maracanà tra Flamengo e Sport Recife: la squadra pernambucana sfiora il colpo grosso andando in doppio vantaggio grazie al rigore di Souza e al gol bellissimo di Elber su assist di Joelinton. Tuttavia nel finale arriva il grande ritorno del Rubronegro che prima accorcia le distanze con l’ex Velez Tito Canteros su sponda aerea di Alcsandro, e poi pareggia al termine di un infinito recupero grazie alla bomba di Everton su gentile assist dell’eterno Eduardo Da Silva.

Un pareggio che non fa contento il Flamengo nonostante la grande rimonta: il Rubronegro è ancora a secco di vittorie in questo avvio di Brasileirao e deve cambiare immediatamente trend per non ripetere la stagione anonima dell’anno scorso; per lo Sport invece un punto prezioso che però arriva in una partita che a un quarto d’ora dalla fine sembrava in cassaforte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy