Copa Argentina, impresa Huracan in finale: battuto il Rosario ai rigori

Un’impresa, una favola bellissima, un sogno che si realizza: l’Huracan vince la terza edizione della Copa Argentina e si guadagna un posto nella storia di questo torneo.

Stemma Huracan Fonte: Nano Gutierrez (Flickr.com)
Stemma Huracan
Fonte: Nano Gutierrez (Flickr.com)

Quasi impossibile pronosticare un successo del Globo all’inizio della Copa Argentina, ancor più difficile farlo quando in finale c’è una squadra di Primera Division e la classifica della Primera B Nacional rischia fortemente di negare la promozione alla Quema.

L’impresa dell’Huracan matura in una partita giocata alla pari contro un avversario di una categoria superiore ma mai così convincente nell’arco dei 90’ di gioco. La Canalla di Miguel Angel Russo fatica sin dall’inizio e nonostante tenga il pallone per più tempo non graffia mai dalle parti di Marcos Diaz, futuro eroe di giornata.

Ben più pericoloso l’Huracan che con el Piti Martinez e Villarruel crea continui grattacapi a Caranta. Nella ripresa la partita rischia di sbloccarsi proprio in favore del Globo  in più occasioni: prima Wanchope Avila viene fermato da un miracolo di Caranta in pieno contropiede; poi un colpo di testa di Edu Dominguez su cross del chichi Arano esce di pochissimo; ed infine ancora Avila anticipa la difesa del Rosario ma non trova la porta sul bel cross del neo entrato Torassa.

Al termine dei 90’ di gioco il risultato è ancora di parità e quindi per decretare il terzo vincitore della Copa Argentina si deve ricorrere ai rigori. L’Huracan comincia malissimo sbagliandone 2 nei primi tre  con el Piti Martinez e Avila; il Rosario sbaglia il terzo con Ferrari che calcia fuori ed il quarto col portiere Caranta che si fa ipnotizzare dal collega Marcos Diaz autore di una splendida parata. Nei rigori ad oltranza è chirurgica la precisione dei tiratori del Globo che segnano i primi tre mentre Encina, tra i migliori in campo del Rosario, spara addosso a Marcos Diaz e regala la Copa Argentina 2014 all’Huracan.

Festeggiamenti esagerati del popolo quemero che in campionato lotta per tornare in Primera Division rischiando seriamente di non farcela ma si qualifica tramite la Copa Argentina alla prossima Copa Libertadores scrivendo una nuova bellissima ed emozionantissima pagina di calcio argentino.

L’Huracan entra nella storia come prima squadra di Primera B Nacional a vincere la Copa Argentina e oltre alla Libertadores giocherà anche la Supercopa Argentina contro il River Plate, vincitore del Superfinal contro il San Lorenzo (storico rivale del Globo) nel maggio scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy