Copa Libertadores: Boca trascinato da Osvaldo, OK l’Internacional

L’uomo più atteso, il giocatore che tutti aspettavano come hombre del partido: Pablo Daniel Osvaldo non delude la Bombonera e alla sua prima in Copa Libertadores trova un gol che vale tre punti e tanto altro.

flickr.com - fuente -Zweifüssler - (wikipedia.org - Axelgonzalez10)
flickr.com – fuente -Zweifüssler – (wikipedia.org – Axelgonzalez10)

Il Boca Juniors si aggrappa al suo nuovo bomber e continua a vincere in Copa Libertadores superando un avversario ostico come il Montevideo Wanderers tenuto in piedi da un sontuoso Burian, portiere paratutto. Il Boca di questa notte però non è solo Osvaldo: gli xeneizes giocano un’ottima partita dove primeggiano le giocate di un Lodeiro già pienamente negli schemi di Arruabarrena, già tremendamente decisivo.

Il vantaggio del Boca lo segna un protagonista inatteso, Juan Cruz Komar, difensore classe ’96 subentrato a Guille Burdisso a causa di un infortunio del centrale titolare a partita in corso. Il giovane zaguero del Boca corregge in rete di testa un cross da calcio di punizione battuto neanche a dirlo da Lodeiro segnando al suo esordio con la maglia azul y oro.

L’unica amnesia del Boca Juniors costa l’immediato pareggio uruguayo che arriva dopo nemmeno 60’’ dal vantaggio di Komar: un’azione personale di pregevole fattura porta Diego Riolfo a tu per tu con Orion che non può nulla (o quasi) sul diagonale mancino sparato dal numero 14 del Wanderers che segna il suo primo gol in Copa Libertadores.

Da qui in poi comincia la serata di Pablo Daniel Osvaldo: una rovesciata quasi perfetta sporca i guanti a Burian che però non potrà opporsi al suo stacco imperioso pochi minuti più tardi. A pochi istanti dalla fine del primo tempo infatti Colazo scodella un pallone al centro dell’area dove svetta più in alto di tutti proprio la testa di Osvaldo che imperioso e puntuale incorna il pallone all’angolino basso e può sparare con la sua mitraglia sotto la 12 che abbraccia euforica il suo nuovo idolo.

Lezione di calcio importante da parte del Boca Juniors che gioca la sua miglior partita stagionale con la sola pecca di non essere riuscito a chiudere la partita: pochi rischi e nessun brivido per Orion comunque nella ripresa anche a causa di un Montevideo Wanderers che tira il fiato e accetta l’inferiorità.

Non solo Boca e Osvaldo nella notte di Copa Libertadores: altri tre punti pesanti di giornata vengono agguantati da un Internacional di Porto Alegre finalmente convincente che ne fa 3 alla U de Chile. Un rigore molto dubbio conquistato e trasformato da D’Alessandro sblocca il risultato in favore del Colorado che poco più tardi troverà anche il raddoppio grazie a Jorge Henrique che in contropiede chiude virtualmente la gara. La reazione della U arriverà con un gran gol di Gustavo Canales che però non basterà ai cileni per ritornare in partita perché nel finale Aranguiz pesca con un gran passaggio il sinistro di Sasha che calcia al volo e mette il punto esclamativo sulla partita e regala i primi tre punti in Copa libertadores all’Internacional.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy