Copa Libertadores: River Plate e Huracan appesi a un filo

Con le unghie e con i denti il River Plate rimane aggrappato ad una chance di qualificazione agli ottavi di Copa Libertadores pur continuando la propria serie negativa.

Lo stadio del Tigres Fonte foto: Wikipedia - http://tigresoccer.blogspot.com/ Aldo Martínez
Lo stadio del Tigres Fonte foto: Wikipedia – http://tigresoccer.blogspot.com/ Aldo Martínez

Nella trasferta più temuta, quella di San Nicolás contro il Tigres, arriva l’ennesimo pareggio internazionale dei Millionarios che con una rimonta eroica evitano la sconfitta nel finale e si tengono ancora in corsa per l’ultimo treno.

La trama della gara sembra la solita della Copa Libertadores del Tigres: al termine del primo tempo infatti i messicani sono meritatamente in vantaggio e la firma è ancora quella uruguayana dell’ex Palermo Egidio Arevalo Rios che con un piattone piazzato dal limite dell’area sblocca il risultato.

Nella ripresa continua a giocare un ottimo calcio il Tigres che trova al termine di un contropiede letale il gol del raddoppio grazie all’ex Alvarez e sembra condannare il River a sconfitta ed eliminazione. Niente affatto.

I Millionarios trovano una reazione d’orgoglio senza eguali e negli ultimi 5’ di gioco fanno i padroni in uno dei campi più difficili di tutta la Copa Libertadores. Al minuto 86 quasi per caso Teo Gutierrez e Mora si trovano soli davanti al portiere: Guzman para il tiro dell’ex u de Chile e sulla respinta il colombiano riapre la gara.

Tempo di rifiatare, di realizzare che le chance di qualificazioni non sono svanite e il River Plate trova un insperato pareggio: il Pity Martinez mette un cross basso su cui arriva puntuale il destro di Mora che pietrifica Guzman e tiene in Copa Libertadores il River Plate.

Rimonta eroica che fa morale quella del Millo di Gallardo che però rischia ancora fortemente di uscire dal torneo: per essere sicuro di approdare agli ottavi di Copa Libertadores il River dovrà sperare nel paso falso del Juan Aurich in casa del Tigres e vincere il proprio incontro interno contro il San Josè; in caso di pareggio con gol in Perù ai Millionarios non basterebbe vincere 1-0.

Nelle altre gare della notte di Copa Libertadores il Cruzeiro si sbarazza del Mineros de Guayana con un 3-0 che lascia poco spazio ai commenti. Vittoria netta della Raposa che sistema i venezuelani nel primo tempo grazie a due magie: la prima è una rovesciata di De Arrascaeta che sblocca il match, la seconda è un colpo da grande centravanti di Damiao che sentenzia l a partita. Nella ripresa spazio nel tabellino anche per Hernique.

L’Huracan invece ha un piede abbondante fuori dalla Copa Libertadores dopo aver fallito l’appuntamento più importante: el Globo non vince nemmeno contro l’Universitario al Ducó di Parque Patricios e deve sperare in una doppia impresa nelle prossime partite per evitare l’eliminazione.

Non basta alla squadra di Apuzzo il gol di Wanchope Abila nel primo tempo su geniale assist del Pato Toranzo; i boliviani trovano il pareggio allo scadere della prima frazione di gioco con un sinistro di Miguel Suarez che beffa un Marcos Diaz poco attento.

La Copa Libertadores torna questa notte con Estudiantes-Atletico Nacional, Libertad-Barcelona, Atletico Mineiro-Ind. Santa Fe e Wanderers-Boca Juniors.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy