Copa Sudamericana: Huracan di misura contro il Defensor, decide Abila

Cominciano bene i quarti di finale di Copa Sudamericana per l’Huracan che batte per 1-0 l’ottimo Defensor Sporting in una partita tirata dal primo all’ultimo minuto in cui ha fatto la differenza il fattore campo.

Curva Huracan Fonte: ByProAir (Wikipedia.org)
Curva Huracan
Fonte: ByProAir (Wikipedia.org)

Già, perché il Globo a Parque Patricios ha dimostrato di controllare mentalmente la partita visto che dal punto di vista tecnico e organizzativo il Defensor aveva sicuramente qualcosa in più da dire. Trascinato dal caloroso pubblico del Ducó l’Huracan gioca un ottimo primo tempo in cui manca sostanzialmente l’ultimo passaggio e la fase di finalizzazione.

Fuori Toranzo, il Globo dipende dalle giocate individuali di Espinoza e dal fisico di Abila in area di rigore ma nel secondo tempo rischia grosso quando la difesa ha un calo di concentrazione e lascia solo in area Arambarri che di testa obbliga Marco Diaz al miracolo.

Il grande intervento del portiere quemero rianima l’Huracan che in pochi minuti raddrizza la partita proprio grazie ai suoi due gioielli: Espinoza inventa e Ramón “Wanchope” Abila concretizza di testa segnando un gol pesantissimo.

L’1-0 reggerà fino alla fine ma non dà alcuna sentenza per il discorso qualificazione: il Defensor Sporting per continuare il proprio cammino in Copa Sudamericana  avrà la chance la prossima settimana al Franzini, fortino della Violeta che in casa finora ha segnato sempre almeno tre gol in questa competizione.

Il programma di Copa Sudamericana continua questa notte con Atletico Paranaense-Sportivo Luqueño e River Plate-Chapecoense mentre domani notte chiuderà il programma dei quarti d’andata Independiente-Independiente Santa Fe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *