Eredivisie: il Feyenoord crolla con il Nec. Psv 2° e Ajax in vetta

L’Eredivisie chiude, prima della sosta natalizia, con il 17° turno.

Frank de Boer - Fonte: Saskia Bosch van Rosenthal (Flickr)
Frank de Boer – Fonte: Saskia Bosch van Rosenthal (Flickr)

Il campionato riprenderà il 15 di gennaio dove, i tifosi, vorranno vedere una reazione del Feyenoord. La formazione di Rotterdam perde clamorosamente sul campo del Nec per 3-1. La sconfitta arriva dopo un pareggio rimediato nella settimana precedente. L’Ajax si allontana di altri 3 punti e ora la vetta dista 5 lunghezze. Una flessione che nessuno si aspettava, visto la portata degli avversari. Gli ospiti partono molto bene e vanno in vantaggio al 20′ con Vilhena. Il club di Rotterdam sfiora più volte il raddoppio mettendo in crisi i padroni di casa, timidi e poco sicuri dei propri mezzi. Nella ripresa, il Nec cambia registro, l’allenatore deve essersi fatto sentire negli spogliatoi. All’ora di gioco giunge il pareggio con la firma di Bikel. La difesa del Feyenoord entra in un vero e proprio blackout e 5 minuti dopo regala il raddoppio. Approfittando di uno svarione, Limbombe deposita nel sacco il gol del sorpasso. I biancorossi provano un forcing finale che rende solo il risultato più pesante. All’85’, Santos in contropiede cala il tris e il sipario. Vittoria netta e prima posizione ancora più lontana.

Il Psv vince e balza al secondo posto della classifica, lasciandosi il Feyenoord alle spalle. La formazione di Eindhoven vince con qualche difficoltà per 3-2 contro lo Zwolle. Prima frazione di gioco ricca di emozioni. I padroni di casa passano a pochi minuti dall’inizio grazie a Pereiro. L’attaccante, in stato di grazia, si ripropone al quarto d’ora siglando una doppietta personale. 2-0 e gara del tutto in discesa. Gli ospiti provano a reagire e hanno la grande occasione al 40′ quando, l’arbitro decreta un rigore a loro favore. Dagli undici metri van Polen è infallibile. Doccia fredda per il Psv che va in confusione. 3 minuti ed ecco il pari: van Polen, ancora lui, confeziona un assist al bacio per il piede di Veldwijk che non deve far altro che spingere alle spalle dell’estremo difensore. Duplice fischio e parziale sul 2-2. Nella ripresa, gli uomini di Cocu non riescono a trovare brillantezza. Ad un quarto d’ora dalla fine viene fatto entrare l’ex Genoa Lestienne. Il giovane talento, dopo appena due minuti, con un perfetto suggerimento, mette davanti alla porta de Jong che non sbaglia. Cambio azzeccato e 3-2 definitivo. Secondo posto conquistato e ora è l’Ajax nel mirino. La capolista non fallisce e supera per 2-1 la matricola Graafschap. La formazione di casa, dopo una mezz’ora un po’ impegnativa, trova la via del gol grazie a Milik. Gli ospiti non si fanno intimorire e approfittano della prima vera azione siglando l’1-1 con Vida. Nella ripresa chiude i conti Bazoer dopo un possesso di palla asfissiante dei “lancieri”. Risultato che porta il club allenato da de Boer con una vittoria proprio prima della pausa invernale.

Gli altri risultati di Eredivisie: Heevereen-Den Haag 0-4 (21′ Meijers, 50′ Bakker, 64′ Beugelsdijk, 91′ Jansen), Willem-Roda 3-2 (7′ rig. Juric (R), 23′ e 35′ Wuytens (W), 48′ van der Velden (W), 69′ Griffiths (R)), Excelsior-Cambuur 1-4 (34′ e 71′ Ogbeche (C), 88′ Byrne (C), 91′ Alvangera (C), 92′ Vermeulen (E)), Heracles-Groningen 2-1 (39′ Linssen (G), 41′ Gladon (H), 90′ Bosz (H)), Az-Utrecht 2-2 (27′ Johansson (A), 82′ Boymans (U), 85′ Haller (U), 91′ rig. Gouweleeuw (A)), Vitesse-Twente 5-1 (10′ Qazaishvili (V), 18′ e 58′ Rashica (V), 44′ Ziyech (T), 55′ Solanke (V), 82′ Olijnyk (V)).

Classifica Eredivisie: Ajax 41, Psv 38, Feyenoord 36, Heracles 30, Vitesse 28, Nec 27, Utrecht 26, Groningen 26, Zwolle 25, Den Haag 20, Heerenveen 20, Az 19, Willem 18, Excelsior 17, Roda 16, Cambuur 13, Twente 13, Graafschap 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *