Eredivisie: il Psv pareggia e l’Ajax non approfitta. Az sempre 3°

Si conclude il 27° turno di Eredivisie.

Fonte: nl.wikipedia
Fonte: nl.wikipedia

La sorpresa principale è la frenata del Psv che al Philips Stadium si ferma sull’1-1 contro un ottimo Heerenveen. Primo tempo abbastanza bloccato con i biancorossi che provano a trovare la via del vantaggio senza successo. La testa è più propensa a pensare alla sfida Champions contro l’Atletico che al titolo nazionale. Nella ripresa gli equilibri cambiano e gli ospiti provano il colpaccio. Al 53’ te Vrede non si fa scappare la grande occasione e gonfia la rete superando Zoet. 1-0 e realizzazione che sveglia gli uomini di Cocu. La reazione è immediata e carica di rabbia. 3 giri di orologio e il match è nuovamente in parità: il solito de Jong sigla l’1-1 riportando sui giusti binari la gara. Nonostante il pareggio immediato, il match perde di intensità con un ottima azione di pressing e difesa degli ospiti che annullano gli avversari. Al triplice fischio un punto a testa più che meritato.

Il passo falso non viene colto dall’Ajax che si blocca sul 2-2 contro il Nec. All’Amsterdam Arena, gli ospiti partono forti mettendo in difficoltà l’11 di de Boer. Al primo svarione difensivo, Milik ne approfitta mettendo in cassaforte l’1-0 per i padroni di casa. Gli avversari non ci stanno e pareggiano dopo appena 3 minuti: Foor, ben posizionato, non si fa sfuggire la ghiotta occasione. 1-1 che reggerà fino al duplice fischio. Nella ripresa è rabbiosa la reazione dell’Ajax che deve essere stato scosso da un de Boer furioso. Al 51’ van Eijden devia il pallone nella propria porta regalando il vantaggio ai lancieri. 2-1 raggiunto con il minimo sforzo. Il Nec non si demoralizza, alza la testa e si riversa nella metà campo degli avversari. Il gol tarda ad arrivare, ma a dieci dalla fine, il venezuelano Santos butta giù la porta con un prodigioso destro. 2-2 e occasione sprecata per balzare in testa alla classifica. Tutto semplice per il Feyenoord che ha ritrovato il feeling con la vittoria. Terzo successo consecutivo grazie ad un 2-0 sul campo del Vitesse, diretto concorrente al 3° posto. Primo tempo sottotono per tutte e due le formazioni preoccupate nel lasciar spazi e abbastanza remissive. Nella ripresa il club di Rotterdam prova ad alzare il ritmo senza troppo successo, manca la precisione sotto porta. Ad un quarto d’ora dal fischio finale, Kramer trova il giusto spunto e porta in vantaggio il Feyenoord. Il Vitesse si sbilancia cercando un miracoloso pareggio. In contropiede, gli ospiti sono micidiali e non perdonano: Basacikoglu fa calare il sipario con il definitivo 2-0 e con il terzo posto in salvo.

Gli altri risultati di Eredivisie: Heracles-Cambuur 3-1 (32’ Byrne (C), 49’ Weghorst (H), 77’ Gosens (H), 93’ Bel Hassani (H)), Utrecht-Den Haag 2-2 (23’ Haller (U), 42’ Boymans (U), 48’ Bakker (D), 63’ Havenaar (D)), Excelsior-Groningen 2-1 (49’ Van Weert (E), 54’ rig. Stans (E), 71’ de Leeuw (G)), Willem-Az 0-2 (70’ e 76’ rig. Janssen), Twente-Zwolle 2-1 (28’ Ehizibue (Z), 47’ Ziyech (T), 55’ Cabral (T)), Graafschap-Roda 3-0 (33’ El Jebli, 50’ Propper, 91’ Parzyszek).

Classifica Eredivisie: Psv 66, Ajax 65, Feyenoord 46, Az 46, Utrecht 42, Heracles 41, Vitesse 40, Nec 40, Zwolle 38, Den Haag 34, Groningen 34, Twente 34, Heerenveen 34, Roda 28, Willem 25, Excelsior 25, Graafschap 17, Cambuur 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *