Eredivisie: l’Ajax cade, ma Psv e Feyenoord non ne approfittano

Il 16° turno di Eredivisie lascia tutti a bocca aperta con sorprese inaspettate.

Fonte immagine: Tubantia da wikipedia
Fonte immagine: Tubantia da wikipedia

La capolista esce sconfitta dal campo dell’Utrecht con il punteggio di 1-0. L’Ajax interrompe una serie positiva che durava da ben 10 giornate. Settimana da dimenticare per i “lancieri” esclusi anche dall’Europa League con la terza posizione nel girone. La prima frazione di gioco testimonia le difficoltà della formazione di de Boer, poco brillante e con grandi difficoltà in fase d’attacco, poco fluida e inconcludente. Nella ripresa, l’Utrecht sfrutta la giornata no degli avversari e si riversa in attacco, assediando una difesa non impeccabile. Il forcing porta al vantaggio solamente nel finale, quando Ayoub mette in rete all’87‘. Lo schiaffo sveglia gli ospiti, ma ormai è troppo tardi. Il triplice fischio sansisce la fine della gara e l’Ajax torna ad Amsterdam con 0 punti. I tifosi non ricordavano cosa volesse dire questo risultato.

Il Psv non approfitta del ko dell’avversario e pareggia malamente, in casa, contro il Roda per 1-1. La formazione di Eindhoven si è qualificata per gli ottavi di finale di Champions e la fatica europea si è riversata sul campionato. Anche in questo caso, gli uomini di Cocu sono spenti e poco brillanti. Gli undici biancorossi sono lenti e prevedibili e lasciano numerosi spazi alle incursioni avversarie. Nella seconda frazione di gioco, il Roda, prende coraggio e diventa più spregiudicato. Gli ospiti, trovano la via del gol, grazie ad un’autorete di Brenet dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa. I padroni di casa si svegliano e provano ad organizzare un’offensiva efficace. Il tecnico mette forze fresche in campo e la gara cambia di ritmo. Ad un quarto d’ora dalla fine, il Psv acciuffa il desiderato pari con Propper. Al triplice fischio la delusione è solamente per l’occasione perduta dopo la sconfitta dell’Ajax. Stessa sorte anche per il Feyenoord che non va oltre l’1-1 in trasferta a Groningen. I biancoverdi partono subito forti e mettono alle corde il club di Rotterdam. Alla mezz’ora gli sforzi vengono premiati con la realizzazione del solito de Leeuw. Gli ospiti sbandano clamorosamente e rischiano in più di un’occasione il colpo del ko. Il duplice fischio salva il Feyenoord. Al ritorno in campo, Kuyt pesca immediatamente il pari. 2 minuti e i biancorossi si trovano in 10 per il rosso diretto di van der Heijden. Nonostante l’inferiorità numerica, il risultato non cambierà. Altra occasione spreca per balzare in testa al gruppo.

Gli altri risultati di Eredivisie: Heracles-Vitesse 1-1 (65′ Tannane (H), 75′ Rashica (V)), Zwolle-Az 2-1 (36′ Menig (Z), 45′ Ehizibue (Z), 93′ Tankovic (A)), Twente-Graafschap 2-1 (32′ Driver (G), 34′ Andersen (T), 91′ Ziyech (T)), Cambuur-Nec 3-1 (20′ e 49′ Ogbeche (C), 24′ aut. Houtkoop (N), 66′ aut. Santos (C)), Den Haag-Willem 1-1 (33′ Jansen (D), 55′ su rig. van den Velden (W)), Heerenveen-Excelsior 2-1 (22′ Otigba (H), 55′ Larsson (H), 92′ su rig. Stans (E)).

Classifica Eredivisie: Ajax 38, Feyenoord 36, Psv 35, Heracles 27, Groningen 26, Vitesse 25, Zwolle 25, Utrecht 25, Nec 24, Heerenveen 20, Az 18, Den Haag 17, Excelsior 17, Roda 16, Willem 15, Twente 13, Cambuur 10, Graafschap 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *