Eredivisie: Psv, Ajax, Feyenoord e Az conquistano i 3 punti

L’Eredivisie non varia di un punto, almeno nelle parti alte della classifica.

Frank de Boer - Fonte: Saskia Bosch van Rosenthal (Flickr)
Frank de Boer – Fonte: Saskia Bosch van Rosenthal (Flickr)

Alla fine del 26° turno, al comando resta sempre il Psv vincente, per 3-0, sul campo del Groningen. Gli uomini di Cocu sono nuovamente perfetti e inanellano l’8° successo consecutivo, disputando con l’Ajax un campionato a parte. La formazione di Eindhoven si sblocca grazie al terzino Willems, recuperato da poco da un infortunio al ginocchio; 10 minuti e già 1-0 per la capolista. I padroni di casa provano a alzare il ritmo, ma senza successo. Nella ripresa il raddoppio porta la firma di Propper a soli 6 minuti da fischio del secondo tempo. Con un doppio vantaggio sulle spalle, i biancorossi gestiscono al meglio il pallone non rischiano mai in una sola occasione. Prima del triplice fischio, nel finale, rende il risultato più rotondo Locadia. 3-0 come i 3 punti che permettono al Psv di rimane in vetta.

L’Ajax non resta a guardare e cala un poker sul campo di un modesto Willem. Gara a senso unico e mai messa in discussione. I lancieri, dopo un avvio un po’ macchinoso, si sbloccano nel finale della prima frazione di gioco, grazie ad una realizzazione di Milik. L’attaccante polacco si trova in grandissima forma e sigla il 14° gol stagionale; de Jong del Psv dista solo 4 lunghezze. Nella ripresa, gli uomini di de Boer si scatenano e danno inizio alla goleada con 3 realizzazioni in 10 minuti: apre le danze Bazoer al 52′, segue un perfetto Schone al 60′ e infine chiude Klaassen al 65′. Il blackout difensivo del Willem costa caro e il match diventa irrecuperabile. Il Psv non scappa, ma l’Ajax resta sempre un punto sotto. Seconda vittoria consecutiva per il Feyenoord in questo 2016: il club di Rotterdam, in casa, supera per 3-1 il penultimo Cambuur. Anche in questo caso incontro relativamente semplice, messo in discussione solamente al pareggio degli ospiti. I padroni di casa partono forte, ma trovano difficoltà nel concludere l’azione. Il risultato deve aspettare la mezz’ora per variare, grazie ad uno spunto di Toornstra. Al ritorno in campo delle formazioni, il Cambuur parte a testa bassa alla ricerca del pari. Gli sforzi vengono ripagati al 70′ grazie a Barto. 1-1 e tutto da rifare per il Feyenoord che torna a convivere con i fantasmi del passato. Fortunatamente, nella partita della scorsa settimana, Kuyt si è sbloccato e replica il suo ottimo momento regalando il 2-1 all’80’. La rete è una doccia fredda per gli ospiti che soccombono 5 minuti dopo sotto la bordata di Elia. 3-1 e terzo posto al sicuro, condiviso con l’Az Alkmaar. Il Feyenoord sembra uscito dal tunnel.

Gli altri risultati di Eredivisie: Az-Excelsior 2-0 (57′ Luckassen, 77′ rig. Janssen), Roda-Vitesse 1-2 (34′ Brown (V), 59′ Van Duinen (R), 91′ Zhang (V)), Nec-Heracles 1-0 (88′ Santos), Heerenveen-Utrecht 0-4 (6′ Ludwig, 75′ e 78′ Boymans, 86′ Kum), Zwolle-Graafschap 2-1 (23′ e 32′ Nijland (Z), 67′ Kabasele (G)), Den Haag-Twente 2-1 (2′ Kristensen (D), 52′ rig. Derijck (D), 80′ Ziyech (T)).

Classifica Eredivisie: Psv 65,Ajax 64, Feyenoord 43, Az 43, Utrecht 41, Vitesse 40, Nec 39, Zwolle 38, Heracles 38, Groningen 34, Den Haag 33, Heerenveen 33, Twente 31, Roda 28, Willem 25, Excelsior 22, Cambuur 16, Graafschap 14.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *