Eredivisie: Psv e Ajax continuano a vincere. Feyenoord? Altro ko

Si conclude il 19° turno di Eredivisie.

Fonte immagine: Tubantia da wikipedia
Fonte immagine: Tubantia da wikipedia

L’Ajax non lascia scampo e all’Amsterdam Arena supera, per 1-0, il Vitesse. Ai lancieri basta un minuto per passare in vantaggio. Pronti, partenza, via e Bazoer mette in rete il vantaggio. Il gol da fiducia ai padroni di casa che sfiorano il raddoppio a più riprese. Nel secondo tempo, gli ospiti tentano di pareggiare senza molto successo. Il risultato reggerà fino al triplice fischio e il successo tiene salda la capolista in vetta.

Il Psv non è da meno e, in casa, cala il poker contro un ostico Twente. Gli ospiti, che vogliono abbandonare le zone calde della retrocessione, passano subito dopo 10 minuti con Oosterwijk. I padroni di casa si svegliano e iniziano a macinare gioco. Sale in cattedra Moreno che rifila una tripletta in un quarto d’ora (21′, 23′ e 37′). Tre reti che ristabiliscono subito la leadership in campo. Nella ripresa, gli ospiti entrano più convinti. A venti dalla fine, Ede accorcia le distanze e fissa il risultato sul 3-2. Cocu cerca di cambiare le carte in tavola e toglie uno stanco Narsingh per un fresco Jozefzoon. All’attaccante basta un giro di orologio per calare il poker. 4-2 e ottima lettura da parte del tecnico che guadagna altri 3 punti per non far scappare l’Ajax. 2016 tremendo per il Feyenoord, battuto per 4-2 sul campo dell’Az. Il club di Rotterdam ha visto aumentare esponenzialmente il distacco dalla capolista: sono 11 le lunghezze di distanza dalla vetta. Anche qui gli ospiti passano in vantaggio per primi dopo appena 10 minuti: Kramer non si fa pregare e davanti al portiere non sbaglia. La formazione di Alkmaar, spinta dai proprio tifosi, si riversa nella metà campo avversaria in cerca del pari. Il gol non tarda ad arrivare ed Henriksen sigla l’1-1. Passa pochissimo e Janssen raddoppia, 2-1 e sorpasso completato. Nella seconda frazione di gioco è ancora il turno di Janssen che timbrerà il cartellino per altre 2 volte in 2 minuti (51′ e 53′). Poker e giornata da ricordare per il talento, classe ’94. Il Feyenoord è stordito ed è inutile la realizzazione di Vilhena ad un quarto d’ora dalla fine. Sconfitta che pesa, soprattutto perchè l’Heracles si avvicina notevolmente alla terza posizione.

Gli altri risultati di Eredivisie: Den Haag-Cambuur 2-1 (14′ van de Streek (C), 53′ e 56′ Havenaar (D)), Utrecht-Zwolle 1-0 (87′ Boymans), Heerenveen-Willem 3-1 (20′ rig. van der Velden (W), 71′ Zeneli (H), 75′ Otigba (H), 85′ Larsson (H)), Excelsior-Roda 0-1 (83′ Faik), Heracles-Graafschap 2-1 (37′ Darri (H), 73′ Bruns (H), 87′ Driver (G)), Groningen-Nec 0-0.

Classifica Eredivisie: Ajax 47, Psv 44, Feyenoord 36, Heracles 33, Utrecht 32, Vitesse 31, Nec 31, Zwolle 28, Groningen 27, Az 25, Den Haag 23, Heerenveen 23, Roda 19, Willem 18, Excelsior 17, Twente 16, Cambuur 13, Graafschap 8.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *