Lega calcio spagnola: “Severe sanzioni per chi appoggia gli ultras”

Ferrea la posizione del presidente della Lega calcio spagnolaTebas che intima severamente e senza mezzi termini ai club iberici di prendere le distanze e di intervenire con durezza contro chiunque appoggi l’operato degli ultras.

Protesta ultrà ad Istanbul. Fonte: pagina Mondo Ultrà - facebook.com
Protesta ultrà. Fonte: pagina Mondo Ultrà – facebook.com

I colpevoli veri e propri e coloro che saranno accusati di favoreggiamento e sostegno a tali gruppi saranno ugualmente e senza discriminazioni di sorta ritenuti perseguibili. Ai rigidi provvedimenti che il presidente Javier Tebas intende attuare con il pugno di ferro  e l’estrema risolutezza che la vicenda impone, non sfuggono le società che saranno eventualmente punite con squalifiche, retrocessioni in classifica ed ingenti penalizzazioni pecuniarie.

L’obiettivo che Tebas si prefigge è quello di arginare la dilagante piaga della violenza e dell’intolleranza a qualsiasi livello negli stadi che in modo sempre più inquietante si sta insinuando nell’ ambiente calcistico ed è riflesso di una condizione di ignoranza e barbarie sempre più diffuse.

Queste le parole del leader della liga spagnola:”Consolideremo la strategia per l’eliminazione degli ultras dai nostri stadi. Siamo coscienti che l’insulto è l’anticamera della violenza fisica“.

 Tutti si augurano inoltre che attraverso tali provvedimenti si possano scongiurare episodi tristemente noti alle cronache come quello verificatosi prima del match Atletico- Madrid-Deportivo.

Esemplare la pena inflitta agli 88 tifosi, squalificati per cinque anni e la multa commutata alla società di 60 mila euro. Occorrerebbe dunque un vero e proprio progetto di rieducazione che veda coinvolti tifosi, società e dirigenze sportive, per poter cosi creare un ambiente di serenità e tolleranza nella speranza che le partite di calcio disputate sul terreno di gioco siano motivo di aggregazione ed evasione e non teatro di violenza , razzismo e incomunicabilità tra diverse culture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy