Liga, 7° giornata: vincono Eibar e Malaga, crolla l’Espanyol

In attesa dei verdetti di domani, il sabato targato Liga regala emozioni e spettacolo: buona la settima di campionato per Malaga ed Eibar, che colgono un’importante vittoria in termini di classifica; si ferma invece in casa l’Espanyol contro il neopromosso Gijon, solo un pareggio tra Granada e Deportivo La Coruna.

Stadio del Granada  Fonte: HrAd (wikipedia.org)
Stadio del Granada
Fonte: HrAd (wikipedia.org)

Il pomeriggio di Liga inizia al Carmenes, dove Granada e Deportivo La Coruna si affrontano a viso aperto senza andare oltre l’1-1. Un pareggio che rispecchia l’andamento equilibrato del match, senza grandi giocate vincenti e condito da rari episodi di tecnica e bel calcio. Dopo una prima fase di studio, gli ospiti del Depor prendono il sopravvento e poco prima della mezzora si portano in vantaggio con Fajr, bravo a sfruttare l’assist di Navarro e scaraventare in rete.

I padroni di casa tentano una disperata rimonta che giunge soltanto nella seconda frazione di gara: al 65′ una pregevolezza di Piti pareggia i conti, permettendo alla squadra di salire a quota 12 alle spalle dell’Atletico Madrid. Buona prestazione per il Depor, stabile nelle parti alte della classifica; ostica la situazione del Granada, reduce da 4 sconfitte consecutive, attualmente in zona retrocessione.

Clamoroso passo falso dell’Espanyol che in casa si arrende al Gijon: al Prat i padroni di casa crollano sull’1-2. Si compromette sin da subito la gara dell’Espanyol, costretto già dal 10′ a risalire la china dopo aver subito la rete firmata da Halilovic, ed incapace di capitalizzare l’occasione del pareggio su rigore: dal dischetto la rasoiata di Caicedo, viene intercettata dal portiere avversario che salva il risultato.

Al 62′ l’Espanyol esce dal guscio e pareggia i conti grazie allo stesso Caicedo, croce e delizia del match, che aggancia l’ottimo cross di Duarte e si fa perdonare. Negli istanti finali della gara, i continui assalti del Gijon beffano i padroni di casa, costretti alla resa dopo il raddoppio degli avversari, a segno con Menendez. Dopo due sconfitte di fila l’Espanyol resta a quota 9 con il Valencia; sorride il Gijon che si risolleva dopo due gare senza punti e si porta a 8 insieme a Siviglia e Betis.

Fonte: Dyk~commonswiki (wikipedia.org)
Fonte: Dyk~commonswiki (wikipedia.org)

Netta la vittoria dell’Eibar che in trasferta rifila un sonoro 2-0 al Las Palmas. Al Gran Canaria la formazione di casa non riesce ad incidere sul match e subisce la superiorità degli ospiti, interpreti di una buona performance. Dopo un avvio di gara dai ritmi non elevati, l’inerzia della gara si interrompe già al 7′, quando l’Eibar sfrutta un’ottima palla gol e sigla la rete del vantaggio grazie all’intuizione di Berjon.

Penetrati ormai tra le maglie avversarie, gli ospiti archiviano la pratica nel corso del secondo tempo firmando il raddoppio con la rasoiata di Baston, che disegna una traiettoria imprendibile per Javi Varas. Ottimo il bilancio dell’Eibar dopo appena sette gare disputate con 12 punti conquistati alle spalle dell’Atletico Madrid; difficile la situazione dei neopromossi, a quota 5 dopo due sconfitte consecutive.

Il sabato di Liga si conclude con il match tra Malaga e Real Sociedad: termina 3-1 alla Rosaleda una gara divertente e spettacolare che i padroni di casa dominano sin dall’avvio grazie ad un Charles in splendida forma che trascina la squadra alla vittoria con una splendida tripletta. A nulla serve la rete del riscatto di Agirretxe che al quarto d’ora accorcia le distanze condannando però la Real Sociedad ad una rovinosa sconfitta dopo il pareggio rimediato contro l’Atyh. Bilbao. Risale la china con una vittoria fondamentale il Malaga, reduce da un pari e momentaneamente a quota 6 punti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *