Liga BBVA: trionfano Espanyol e Elche, delude il Villarreal

Dopo la vittoria contro l’Eibar del Real Madrid che si porta a -2 dalla vetta ed il passo falso del Barça che pareggia contro il Siviglia, la 31 esima giornata di Liga BBVA chiude i battenti con la vittoria di Espanyol ed Elche ed il magro pareggio di Villarreal e Real Sociedad.

 

Fonte: Wikipedia  Autore: Miguel303xm
Fonte: Wikipedia Autore: Miguel303xm

Al “Perez” gli azulones del Getafe impegnano in un ostico match, terminato 1-1, il Villarreal di Marcelino. Le formazioni danno vita ad una gara tattica e poco avvincente sotto il profilo dello spettacolo e della costruzione di gioco. Poche occasioni da gol nel corso del primo tempo, durante il quale le squadre preferiscono ripiegare all’indietro azionando un gioco ricco di scambi. L’ago della bilancia si mantiene in perfetto equilibro fino al 52′, quando al Villarreal viene concesso un rigore convertito in gol da Uche; l’attaccante, che scaglia una sassata sotto la traversa, porta i suoi in vantaggio. Il Villarreal ha il match in pugno ma bastano pochi minuti per ribaltare il fronte: ci pensa Castro allo scoccare del 65′ ad agganciare un difficile pareggio, sfruttando l’assist al bacio di Lago e portando il Getafe sull’1-1. La squadra valenciana non allunga la falcata ed il match termina in perfetta parità con gli azulones che salgono a quota 36 ed il Villarreal che raggiunge i 51 punti e apre sempre più la lotta per un posto in Europa, ingaggiata insieme a Valencia e Siviglia.

Vittoria invece di misura, quella conquistata in casa dall’ Espanyol, che in un match dai ritmi decisamente scialbi è però riuscito ad imporsi al “Prat” sull’ Athletic Bilbao per 1-0. Gli uomini di Valverde, dopo il pareggio con il Valencia e la sconfitta contro il Siviglia, collezionano l’ennesimo risultato negativo, confermandosi protagonisti di una vera e propria involuzione e fermandosi ai 40 punti. Le deboli, sporadiche folate offensive dei Leones prendono avvio dalla fascia e si spengono neutralizzate dal reparto difensivo dell’Espanyol. I Periquitos sbloccano il risultato passando in vantaggio al 40′, quando l’assist servito da Alvarez innesca in area il guizzo di Garcia, che carica il destro a giro ribadendo il rete e beffando Iraizoz. I baschi tentano la reazione sull’azione di Ibai che in progressione offensiva dà vita ad uno spunto personale calciando in porta e fallendo di poco l’obiettivo: il suo tiro si infrange poco oltre il palo destro.  Sul risultato di 1-0 la partita si conclude, con l’Ath. Bilbao che non riesce ad imprimere forza e qualità al match e, autore di una prestazione assai poco brillante, cede 3 punti agli avversari, a quota 38.

 

Fonte: Wikipedia Autore: Dilema
Fonte: Wikipedia Autore: Dilema

Alle 19:00 è la volta di Real Sociedad-La Coruna, protagoniste di un vivace match all’Anoeta. I baschi di Moyes sono i primi ad andare in vantaggio al 33′, grazie a Prieto che trasforma un rigore in gol. Dopo pochi minuti il Deportivo pareggia i conti: al 40′ Perez, sbaglia un rigore ma riesce a sfruttare un rimpallo favorevole per ribadire in rete sotto la traversa. La situazione di parità non dura a lungo: basta poco per cambiare le carte in tavola. Il 2-1 dei baschi viene firmato da Castro, che arpiona in area di rigore l’assist di Canales e beffa Fabri, incolpevole sul gol. Le sorprese all’Anoeta non si esauriscono e al 78′ giunge nuovamente la rete del pareggio galiziano, con Toche che impatta di testa il pallone, servito su un piatto d’argento da Riera. Finisce 2-2 con la Real Sociedad a quota 38 che torna a sorridere dopo la sconfitta contro l’Atletico Madrid e il Deportivo che continua la sua scia di risultati negativi, fermo a 28 punti.

L’ultimo match della serata vede impegnate Cordoba ed Elche in uno scontro salvezza che condanna ancora una volta la squadra andalusa. Dopo un’evidente superiorità, i franjiverdes sbloccano il risultato al 41′: la soluzione arriva da un calcio piazzato battuto da Albacar, che trova nella mischia Roco, rapido a sfiorare il pallone di testa e regalare la rete del vantaggio. Nella ripresa il Cordoba tenta una flebile reazione ma spreca il gol del pareggio con Krhin, che colpisce la traversa. Giunge allora il colpo di grazia dell’Elche che punisce ancora una volta gli avversari su palla inattiva: la beffa stavolta è servita da Pasalic, pronto a infilare di testa il cross di Fajr. Vittoria importante per i franjiverdes che salgono a 31 punti; altra pericolosa debacle, dopo 4 sconfitte e 1 pareggio, per il Cordoba, rimasto anche in 10 per l’espulsione di Garcia, e fanalino di coda della classifica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy