Liga, poker del Barcellona: battuto il Levante per 4-1

Succede tutto nel secondo tempo al Camp Nou: il Barcellona, apparso troppo lento e prevedibile nella prima frazione di gioco, scende in campo con un piglio diverso e batte il Levante con le reti di Neymar, Bartra e la doppietta di Messi.

Fonte: Prayer for the wild at heart (wikipedia.org)
Leo Messi, Barcellona. Fonte: Prayer for the wild at heart (wikipedia.org)

Primo tempo davvero sottotono per il Barcellona che soltanto poche volte impensierisce il portiere avversario. Il primo lampo di Messi arriva soltanto dopo 16 minuti di gioco con un tocco d’esterno che non preoccupa più di tanto l’estremo difensore del Levante, cresciuto tra l’altro proprio nella cantera del Barcellona. Ci prova anche Neymar a sbloccare una partita che procede a ritmi davvero lenti con un sinistro incrociato che termina molto al di fuori dei pali. La risposta del Levante arriva soltanto al 28′ con Ghilas che prova a far male agli avversari con un mancino al veleno, ma la conclusione dell’argentino non inquadra lo specchio della porta.

I blaugrana sfiorano il vantaggio a dieci minuti dall’intervallo con Messi che impegna il portiere avversario con un tiro potente; sulla respinta però si avventa Sandro che recupera palla ma la spara alta. In pieno recupero ci prova ancora una volta Messi, questa volta con una punizione da buona posizione, ma l’argentino con il suo tiro non riesce a trovare la porta.

Nella ripresa il Barcellona gioca con un ritmo diverso e sblocca la gara al 50′ con Bartra che stoppa il pallone e buca la porta difesa da Ruben. Sei minuti più tardi Neymar raddoppia il vantaggio grazie ad un errore di Trujillo che respinge un pallone proprio sui piedi del brasiliano che da pochi passi non sbaglia. Passano altri cinque minuti e questa volta è Messi a segnare il terzo goal e a chiudere virtualmente la partita trasformando il calcio di rigore causato proprio da Trujillo per un fallo su Neymar.

Il Levante però al minuto 66 accorcia le distanze grazie al goal di Casadesus che approfitta di un errore di ter Stegen per insaccare il pallone a porta vuota. Il Barça sfiora anche il 4-0 quando l’arbitro concede ai blaugrana un altro rigore, questa volta per una trattenuta prolungata di Feddai ai danni di Messi: l’argentino si ripresenta sul dischetto, ma questa volta spara il pallone alle stelle. La pulce si fa perdonare proprio allo scadere siglando il quarto goal con un sinistro chirurgico che beffa Ruben e chiude definitivamente la partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy