Liga, Real Madrid-Valencia 2-2: pari in rimonta per i blancos

Finisce con un pareggio ricco di goal ed emozioni match del “Santiago Bernabeu” dove Real Madrid e Valencia pareggiano con il punteggio di 2-2.

Santiago Bernabeu Foto di uggboy - Wikipedia
Santiago Bernabeu
Foto di uggboy – Wikipedia

 Sia per il Real Madrid che per il Valencia la parola chiave è una: vincere. Infatti, sia ai blancos che ai xotos servono i tre punti da un lato per continuare a tenere viva la corsa per il titolo, dall’altro per consolidare il quarto posto e la Champions League. A Madrid i precedenti sono tutti in favore del Real: infatti il Valencia non vince al “Bernabeu” dal 2008 ma l’ultimo scontro diretto è in favore dei valenciani che sono riusciti a “spezzare” la striscia record di vittorie consecutive del Madrid il 4 gennaio 2015, vincendo per 2-1 al Mestalla.

Adesso, un girone dopo, l’egemonia è cambiata ed entrambe cercano la vittoria. Per farlo, Ancelotti, nonostante l’imminente impegno di Champions League contro la Juventus in cui sarà costretto a rimontare, lancia in campo la formazione migliore con il tridente formato da Bale-Chicharito-Ronaldo. Nel Valencia, invece, Nuno Espirito Santo conferma il 4-3-3 visto contro l’Eibar con un solo cambio, l’inserimento di Piatti al posto di Rodrigo nel tridente con Paco Alcacer e Feghuoli.

Pronti-via l’incontro inizia subito su ritmi infernali e dopo 20 secondi il Valencia ha la prima opportunità dell’incontro con Paco Alcacer che recupera palla e dai 20 metri scarica una botta di destro che Casillas deve deviare in corner. Nei primi minuti il Real Madrid fatica ad entrare nell’incontro ed è ancora Paco ad avere un’occasione all’8° minuto quando entra in area dalla sinistra e con Casillas in uscita prova il pallonetto ma la palla termina sopra la traversa. Dopo aver subito per i primi 10 minuti, la squadra di Ancelotti esce la testa ed al 14° minuto ha la migliore occasione dell’incontro quando sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite destro dell’area si presenta Bale ma la sua perfetta traiettoria si infrange sull’incrocio dei pali. Passano 5 minuti ed il Real colpisce un nuovo legno stavolta con Cristiano Ronaldo che sugli sviluppi di un calcio d’angolo salta più in alto di tutti e colpisce di testa ma la sfera si infrange sulla traversa.

Il Real sbaglia ed il Valencia colpisce: passano 30 secondi dalla traversa di Ronaldo, infatti, e los Xotos passano in vantaggio con Paco Alcacer, il più attivo in avanti, che sul cross di Gaya si fa trovare pronto dentro l’area per colpire in allungo e battere Casillas. Il goal degli uomini di Nuno è una doccia gelata per il Real Madrid che fino a quel momento era riuscito a costruire tanto gioco e rivelandosi anche sfortunato ma il Valencia gioca bene e sfrutta ogni occasione ed al 26° minuto trova il goal del raddoppio con Javi Fuego che sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla distanza battuto da Dani Parejo, colpisce il pallone di testa allungando la traiettoria che diventa imprendibile per Casillas: è 2-0. L’uno-due ammutolisce il Bernabeu con il Real che comunque torna a spingere ed al 32° minuto prova a riaprirla con Bale che dalla distanza colpisce di mezzo esterno ma la traiettoria velenosa viene intercettata in due tempi da Diego Alves. Nel finale di tempo, la più grande occasione per il Real Madrid per riaprire l’incontro: palla lunga dei blancos verso l’area dove c’è Bale che viene atterrato da Gaya, è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Cristiano Ronaldo ma Diego Alves compie un’autentico miracolo intercettando il pallone calciato alla sua destra.

Nel secondo tempo il copione cambia con il Real Madrid che, visto il doppio svantaggio, spinge alla ricerca di un goal che riapra l’incontro contro un Valencia più contratto ma che ha la prima vera occasione della ripresa con Mustafi che sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova un perfetto terzo tempo ma la palla va di poco a lato. La risposta del Real Madrid non tarda ad arrivare ed al 56° minuto c’è una grande occasione quando il Chicharito da dentro l’area colpisce di testa ma trova la deviazione in corner di Diego Alves. Sugli sviluppi di quest’ultimo, però, cade la resistenza del Valencia ed il Real Madrid riapre l’incontro con Pepe che trova un colpo di testa imperioso che si insacca in porta. Il goal del 1-2 galvanizza i blancos che spingono forte ma devono abbattersi sul muro Diego Alves che salva ancora una volta il risultato al 73° minuto quando su un potente colpo di testa di Sergio Ramos leva la palla da dentro la porta.

La stanchezza, però, sembra sentirsi sulle gambe dei 22 in campo con le squadre molto lunghe ma all’84° minuto il Real Madrid agguanta il pareggio con una meravigliosa conclusione di Isco dai 25 metri che insacca all’incrocio dei pali dove Diego Alves non può arrivare: è 2-2. Il goal dei blancos infiamma il “Bernabeu” che spinge il Real verso una clamorosa rimonta ma le occasioni per i blancos nel finale scarseggiano e rischiano di subire il 2-3 al 93° minuto quando de Paul viene anticipato solo davanti a Casillas da Carvajal.

Finisce 2-2 al “Bernabeu” con il Real Madrid che forse dice definitivamente addio alle speranze di Liga restando a quattro punti dal Barcellona prima in classifica a due giornate dalla fine. Il pareggio in rimonta, però, non è da buttare per la squadra di Ancelotti che ha auvto anche molta sfortuna contro un Valencia che ha giocato a testa alta dimostrando di meritare il quarto posto in classifica a 73 punti ma sprecando un doppio vantaggio.

REAL MADRID-VALENCIA 2-2
MARCATORI: 19′ Paco (V), 26′ Fuego (V), 56′ Pepe (R), 84′ Isco (R)

REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Arbeloa (46′ Carvajal), Pepe, Ramos, Coentrao (46′ Marcelo); James, Kroos (25′ Illarramendi), Isco; Bale, Chicharito, Ronaldo. All. Ancelotti

VALENCIA (4-3-3): Diego Alves; Barragan, Mustafi, Otamedi, Gaya; Parejo, Fuego, Gomes (78′ de Paul); Feghuoli, Paco (69′ Negredo), Piatti (90′ Orban). All. Nuno Espirito Santo

ARBITRO: Clos Gomez
AMMONITI: Gaya (V), Arbeloa (R), Chicharito (R), Pepe (R), Otamendi (V), Sergio Ramos (R), Parejo (V)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy