I retroscena di Xavi: “Ero pronto per andare a New York…”

A giugno avevo deciso di lasciare il Barcellona e andare a giocare a New York, era tutto fatto. Ma una telefonata di Bartomeu ha cambiato tutto“.

Xavi Hernandez. Fonte: L.F.SALAS (flickr.com)
Xavi Hernandez. Fonte: L.F.SALAS (flickr.com)

Queste le dichiarazioni di Xavi Hernandez, in un’intervista al quotidiano catalano “Sport” che ha confermato di essere vicino all’addio. “Ha chiamato il mio agente e gli ha detto che dovevo pensarci bene, che mi volevano ancora. Prima di andare al Mondiale gli dissi che credevo che la mia avventura al Barcellona fosse finita. Ero deluso dal finale di stagione, con la panchina contro l’Atletico Madrid, arrivava un nuovo allenatore e credevo fosse finita lì. Non mi sentivo più utile e pensavo che non lo sarei stato. Dopo il Mondiale ho ricevuto la chiamata di Bartomeu e poi ho parlato con Luis Enrique“.

Dopo aver parlato con il tecnico, l’incontro a Oporto: “Mi disse che sarei stato molto utile e che se l’avrei meritato, avrei giocato. Mi ha invitato a rifletterci, perché avremmo fatto una grande stagione e mi ha convinto, anche se io e mia moglie avevamo le valigie pronte per New York. Il giorno dopo all’allenamento gli ho risposto che accettavo la sfida e che sarei rimasto“. E non se n’è pentito, anzi. Luis Enrique è stato fedele alle sue promesse, mi sento utile, competitivo, ho fatto delle buone partite e credo che la squadra sia sulla strada giusta anche se bisogna riconoscere che il Real Madrid è davvero forte. La mia intenzione è giocare un altro anno e rispettare il mio contratto, anche se non dipenderà solo da me, vediamo come finisce la stagione e come la finisco io“.

Xavi prende inoltre le difese di Messi, spesso dipinto come un piccolo dittatore. Messi non impone nulla, nello spogliatoio si decide tutto insieme. È chiaro che abbia un’importanza assoluta ma non lo vedo Leo a dire a Luis Enrique ‘voglio questo e quello, non scherziamo, è impensabile“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy