Ligue 1: festa Psg, St Etienne ok, Nancy in Ligue 2. Oggi Nizza-Lione per la Champions.

Scorrono i titoli di coda sulla stagione della Ligue 1, giunta al suo penultimo atto. Ieri si sono giocate ben nove delle dieci partite in programma, e gli spunti d’interesse non sono certo mancati.

Fonte immagine: Walveur da Wikipedia
Fonte immagine: Walveur da Wikipedia

ADIEU BECKHAM: il Psg festeggia il titolo liquidando 3-1 il derelitto Brest. Matuidi ed il solito Ibrahimovic (doppietta per lui, sono 29 in totale) passeggiano sui resti della squadra bretone, già retrocessa. Poi via ai festeggiamenti, con i fari puntati ovviamente sull’inglese (capitano di giornata), che saluta il calcio giocato dopo una carriera piena di soddisfazioni. Ma il suo potrebbe non essere l’ unico addio: è stata anche l’ultima apparizione di Ancelotti, Thiago Silva e Ibrahimovic al Parco dei Principi? Comincia un’estate davvero calda all’ombra della Torre Eiffel….

LOTTA CHAMPIONS: Psg e Marsiglia sono entrambe certe della loro partecipazione ai gironi di Champions. Resta in palio il terzo posto, che garantisce i preliminari: in lizza Lille, St Etienne, Nizza e Lione. Ieri sera il Lille ha probabilmente perso l’ultimo treno disponibile per la massima competizione continentale: il pari 0-0 a Montpellier è l’ennesima occasione sprecata dagli uomini di Rudy Garcia, che possono però ancora agguantare l’Europa League battendo in casa, nel prossimo infuocato turno, il St Etienne. Proprio i verdi ieri hanno piegato 2-0 il Marsiglia, salendo a -1 dal Lione, impegnato oggi nell’attesissimo scontro diretto a Nizza. Il terzo posto è comunque nelle mani della squadra di Garde, che nell’ultimo turno ha un agevolissimo impegno casalingo con il Rennes ed una differenza reti migliore del Nizza: anche perdendo oggi, quindi, basterà vincere l’ultima gara alla Gerland e sarà Champions . Situazione attuale: Lione 63 (36), St Etienne 62 (37), Lille 61 (37), Nizza 60 (36).

SALVEZZA: dopo il Brest va giù anche il Nancy, che perde in casa con il Bastia, salutando la Ligue 1. Per la terza retrocessione bisognerà aspettare l’ultima giornata: il Troyes ha piegato di misura il Bordeaux e, complici il pareggio dell’Ajaccio (1-1 a Rennes) e soprattutto la clamorosa sconfitta interna (2-1) del Sochaux con il Tolosa, spera ancora di raggiungere una difficile salvezza. Situazione: Ajaccio e Sochaux 40, Troyes 37.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy