PSG: i tifosi citano la UEFA e scrivono a Platini

L’Associazione di tifosi del PSG contro il fair play finanziario.

Una bandiera del PSG. Fonte: Philippe Agnifili (flickr.com)
Una bandiera del PSG. Fonte: Philippe Agnifili (flickr.com)

La lotta è così forte da aver portato l’associazione a citare in giudizio la UEFA riguardo il regolamento di Fair-Play finanziario, rispondendo al recente annuncio del Presidente della UEFA, Michel Platini, relativo ai cambiamenti del regolamento.

Di seguito la nota odierna dell’Associazione:

Insieme a 100 tifosi del Paris Saint Germain, l’Association des Supporters en Colère contre le Fair-Play Financier (l’Associazione dei tifosi in collera contro il Fair Play Finanziario) che conta circa 50 membri tutti tifosi del PSG, ha citato in giudizio la UEFA davanti al  Tribunale Civile di Parigi il 29 Aprile 2015. L’obiettivo è di dimostrare come il Fair-Play Finanziario sia illegittimo poiché distorce gravemente la competizione tra i maggiori club (quali FC Barcelona, Real Madrid, Manchester United, Chelsea e Bayern Munich) e i nuovi sfidanti quali il PSG. Il Fair-Play Finanziario limita lo sviluppo di questi nuovi sfidanti e  impedisce loro  di investire in giocatori top nel mondo.

Molti esperti in diritto della concorrenza ritengono che le regole del Fair-Play Finanziario violino le norme europee e francesi sulla concorrenza e per questo supportano la nostra tesi.  

La scorsa settimana, il Presidente UEFA, Michel Platini, ha dichiarato che le regole sul  Fair-Play finanziario dovrebbero essere attenuate entro il 30 giugno. Possiamo solo essere felici di tale annuncio.

Allo stesso tempo, continuiamo a monitorare la situazione. La nostra battaglia continua. Non accetteremo una semplice attenuazione delle regoli vigenti. Chiediamo un completo cambiamento di alcuni punti chiave del Fair-Play Finanziario, in particolare quello relativo a prendere in considerazione i finanziamenti e gli investimenti in equity tra i ricavi che possono contribuire al break-even dei club richiesto dal regolamento.

Insieme al nostro consulente legale, François Brunet dello studio Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP, abbiamo chiesto un incontro con Michel Platini nelle prossime settimane, al fine di spiegare il nostro punto di vista sul Fair-Play Finanziario e proporre alcune soluzioni alternative per l’organizzazione di una competizione sportiva che possa essere trasparente, corretta, compatibile con una gestione sostenibile dei club di calcio, ma anche con la libera concorrenza e l’etica sportiva.

E qui invece la lettera inviata dai Fan del PSG a Michel Platini per proporre un incontro utile a discutere soluzioni alternative: 

Signor Presidente,

Insieme a 100 tifosi del PSG, l’Association des Supporters en Colère contre le fair-play Financier (Associazione dei tifosi arrabbiati contro il Fair Play finanziario) ha citato in giudizio la UEFA davanti al Tribunale Civile di Parigi il 29 Aprile 2015.
Lo scorso fine settimana, lei ha annunciato che le regole del fair-play finanziario sarebbero state attenuate entro il 30 giugno. Possiamo solo rallegrarci di tale annuncio.

Vorremmo incontrarvi con il nostro consulente legale, François Brunet di Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP, nelle prossime settimane, al fine di spiegare le nostre opinioni sul Fair-Play finanziario e proporre alcune soluzioni alternative per l’organizzazione di una competizione che possa essere trasparente, corretta, compatibile con una gestione sostenibile delle società di calcio, ma anche con la libera concorrenza e l’etica sportiva. 

Nella speranza che lei accolga la nostra richiesta di incontro, desidero assicurarle, Signor Presidente, la mia più alta considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy