Capello, Laudrup, Hiddink: ecco i nomi caldi per la panchina del Tottenham

Il tempo di Andre Villas-Boas al Tottenham è scaduto. Dopo le cinque reti incassate in casa dal Liverpool, gli Spurs hanno deciso di lasciare il portoghese a piedi. Al momento la guida della squadra è stata affidata a Tim Sherwood, ma la caccia a un nuovo allenatore è già partita. Molti sono i nomi caldi pronti a prendere casa vicino a White Hart Lane, e il più probabile al momento sembra essere quello di Fabio Capello.

 

Fabio Capello Fonte immagine: Wikipedia - Paulblank
Fabio Capello Fonte immagine: Wikipedia – Paulblank

L’ex ct della nazionale inglese è il primo indiziato a sedere sulla panchina del Tottenham in virtù del suo stretto rapporto con Franco Baldini. Attualmente direttore tecnico degli Spurs, Baldini ha lavorato insieme a Capello alla Roma, al Real Madrid e anche nell’Inghilterra. C’è da aggiungere che al momento l’allenatore italiano siede sulla panchina della Russia e sta preparando la nazionale sovietica ad affrontare i prossimi Mondiali. Se dovesse accettare, il suo lavoro a Londra sarebbe part time.
Il secondo nome che circola maggiormente in queste ore è quello di Michael Laudrup. L’ex fenomeno del calcio danese non ha avuto per ora una carriera altrettanto fenomenale da allenatore. Dopo i successi col Brondby è transitato tra le panchine di Getafe, Spartak Mosca e Maiorca, fino ad approdare la scorsa stagione allo Swansea. Con la squadra gallese ha conquistato la League Cup e ha fatto un ottimo piazzamento in Premier League; quest’anno c’è stato un piccolo calo ma il suo lavoro rimane degno di nota. Tanto da affiancarlo la scorsa estate a squadre come Real Madrid, Barcellona e Chelsea, e in questi giorni al Tottenham.
Un altro dei papabili alla panchina degli Spurs è Guus Hiddink. Disoccupato da quando ha lasciato la panchina dell’Anzhi a luglio, Hiddink ha già avuto un’esperienza inglese: nel 2009 approdò al Chelsea subentrando a Scolari e portando i Blues alla conquista della FA Cup. Ma l’allenatore olandese è conosciuto soprattutto per il triplete col PSV nel 1988 e i grandi lavori svolti con le nazionali come Corea del Sud e Russia.
Gli Spurs stanno tenendo in considerazione anche ex calciatori che hanno vestito la loro maglia e che ora lavorano sulla panchina. Su tutti spiccano i nomi di Glenn Hoodle, ultima panchina col Wolverhampton nel 2006, e lo stesso Tim Sherwood, che sostituisce temporaneamente Villas-Boas e si troverebbe alla prima esperienza da primo allenatore.
Ci sono altri nomi interessanti che circolano, ma senza riscontri al momento: Frank de Boer, Luis Enrique, Mauricio Pochettino, Juergen Klinsmann e Alan Curbishley.

 

Al di là di chi andrà a prendere posto sulla panchina del Tottenham, ha una squadra con la quale può e deve puntare in alto. Soprattutto perchè è quello che la società londinese si aspettava da Villas-Boas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy