Liverpool, lettera d’addio di Gerrard ai suoi tifosi

Con una lettera intrisa di sentimenti Steven Gerrard saluta i tifosi del Liverpool prima di partire per la sua nuova avventura ai Los Angeles Galaxy. Questo il testo scritto dal capitano dei Reds.

Steven Gerrard (Fonte: Steve Boulton, Wikimedia Commons)
Steven Gerrard (Fonte: Steve Boulton, Wikimedia Commons)

“A tutti I miei tifosi,

dire addio non è stato facile. Il Liverpool è stato un punto di riferimento nella mia vita fin da quando avevo 8 anni e so che mi mancherà tantissimo.

L’ultima partita all’Anfield contro il Crystal Palace, e la gara in trasferta contro lo Stoke City, sono stati momenti molto emozionanti, sia per me che per la mia famiglia. Sono rammaricato per l’addio che ho dato ai tifosi, e vorrei scusarmi con ognuno di voi. È stato molto umiliante ed è una sensazione che porterò con me per il resto della mia vita. E’ stato un privilegio assoluto poter rappresentare questo club per così tanto tempo. Quando ero bambino, e giocavo a pallone dalle parti di Ironside Road a Huyton, l’unica cosa che sognavo di fare era giocare per il Liverpool. Sognavo di indossare quella maglia almeno una volta nella vita. Non pensavo di realizzare quel sogno e ora, guardandomi indietro, sapere di esserci riuscito 710 volte lungo 17 anni, mi rende immensamente orgoglioso.

Ho amato ogni minuto in cui ho giocato per i tifosi migliori al mondo. È stato un viaggio fantastico. Ci sono stati alti e bassi, ma nonostante tutto voi mi siete stati sempre vicini o e non lo dimenticherò mai. I successi raggiunti sono stati ancora più dolci, perché li ho conquistati con la mia squadra del cuore. Il punto più alto della mia carriera, ovviamente, l’ho raggiunto a Istanbul 10 anni fa. La serata più bella della mia vita. Quando ho alzato al cielo la Champions, non c’era uomo più orgoglioso di me su tutto il pianeta. È stato importante per me conquistare quella coppa per voi. Voi ci avete dato una mano incredibile nella rimonta sul Milan. Non dimenticherò mai come ci aiutaste a risollevarci dopo quel primo tempo da incubo.

Spesso mi è stato chiesto quanto sentissi sulle spalle il peso di giocare per il Liverpool, ma per me non è mai stata una fatica. Certo, ho avuto grandi responsabilità, ma l’ho fatto sempre con amore. È stato un grande privilegio essere capitano per il Liverpool per così tanto tempo, ho sempre dato il meglio di me, cercando di essere un esempio per gli altri. Ho avuto la fortuna di giocare accanto a giocatori incredibili e per allenatori che mi hanno sempre aiutato a crescere e migliorare. Sono orgoglioso di quello che ho dato loro in cambio: i sacrifici, la dedizione e la lealtà di tutti questi anni. Ma più di ogni altra cosa mi sento davvero fortunato perché ho avuto la possibilità di giocare per così tanto tempo davanti a dei tifosi come voi.

Liverpool è la mia casa e io amo questa città, ma credo che sia il momento giusto per un nuovo capitolo, ed è per questo che mi trasferisco negli Stati Uniti. Voglio continuare a giocare ogni settimana negli ultimi anni della mia carriera, e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura con i Los Angeles Galaxy. Starò via solo un paio d’anni: questa non è la fine del mio rapporto con il Liverpool. Sono tifoso del Liverpool da sempre e sempre lo sarò. Spero di avere l’opportunità di tornare qui un giorno. Sento di poter ancora dare in futuro il mio contributo.

Ora però è il momento di guardarmi indietro e ringraziare voi tifosi per il magnifico supporto che mi avete dato negli ultimi vent’anni. Mi avete sempre aiutato a realizzare i miei sogni, avete lasciato in me dei ricordi che non baratterei per nulla al mondo.

Grazie

Steven Gerrard”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy