Manchester City, altra delusione estiva: sconfitta 2-1 con l’Amazulu

Nel giorno dell’ufficialità dell’acquisto di Stevan Jovetić (proveniente dalla Fiorentina), il Manchester City perde la sua seconda amichevole stagionale (dopo quella di domenica a Pretoria con il Supersport) in terra africana per 2-1 contro l’Amazulu.

Fonte: Danilo Rossetti
Fonte: Danilo Rossetti

La formazione inglese (priva del suo nuovo tecnico Manuel Pellegrini, volato in Cile per problemi di famiglia) guidata da in panchina da Brian Kidd è partita con Hart, Richards, Kompany, Nastasic e Kolarov in difesa, Fernandinho e Yaya Touré in mediana, Milner, Nasri e Sinclair dietro l’unica punta Edin Dzeko. Le due squadre prima dell’inizio della gara sono entrate al Moses Mabhida Stadium con una maglia speciale in onore dei 95 anni compiuti da Nelson Mandela nella giornata odierna. Nei primi minuti la squadra inglese è apparsa ancora molto imballata di gambe e priva di idee (tanti lanci lunghi a casaccio e pochi fraseggi palla a terra), favorendo le incursioni dell’Amazulu che al 20° è sorprendentemente passato in vantaggio con l’attaccante Ndulula, abile nello sfruttare un pasticcio del duo Hart-Kolarov al limite dell’area di rigore. Poi il Manchester City ha provato a venire fuori trovando al 27° la rete del pareggio con James Milner, bravissimo nel battere con un potente destro il portiere Kapini dopo una torre involontaria di Tourè su cross di Sinclair. Qualche minuto più tardi è stato Nasri a fallire la chance del possibile vantaggio facendosi ribattere la conclusione in porta da pochi passi. Nella ripresa si è assistito alla classica girandola di sostituzioni (nel City hanno fatto il loro ingresso in campo nell’ordine Rodwell, Zabaleta, Javi Garcia, Pantilimon, Lescott, Barry, D.Suarez, Nimely Razak e Boyata per Yaya Touré, Richards, Kompany, Hart, Nastasic, Fernandinho, Nasri, Dzeko, Milner e Kolarov) con le due squadre che non hanno creato molte occasioni da rete. Ma proprio nel finale al minuto 89 i sudafricani hanno trovato la rete della vittoria grazie al penalty trasformato da Nyadombo (spiazzato Pantilimon) dopo un errore del giovane Razak autore del fallo da rigore. Altra delusione, dunque, per il Manchester City che in queste prime due uscite di luglio non ha ancora centrato la vittoria, subendo ben quattro reti e segnandone solo una. Citizens che comunque si possono sicuramente consolare con gli acquisti di Negredo e Jovetić, attesi a breve in ritiro con i nuovi compagi di squadra insieme ai nazionali spagnoli David Silva e Jesús Navas (anch’egli neo arrivato).

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy