Manchester City: tifoso arrestato per un selfie con Lampard

Il Manchester City passa il turno di coppa di lega inglese, la Capital One cup, con un 7 a 0 allo Sheffield Wednesday.

Etihad Stadium (Fonte: Bill Boaden, Wikipedia)
Etihad Stadium (Fonte: Bill Boaden, Wikipedia)

Il Manchester City dopo un primo tempo rimasto sullo 0-0, si scatena. Ad aprire le danze del definito 7 a 0 è Frank Lampard che questa volta può esultare, cosa che non aveva fatto tre giorni prima segnando alla sua ex squadra, il Chelsea. Segna addirittura un secondo gol, firmando la sua prima doppietta con il City.

Le prestazioni sul campo di Frank Lampard, non sono l’unica cosa che però fa notizia in questa partita. I tifosi entusiasti del risultato, hanno ovviamente festeggiato, ma un tifoso in particolare, ha deciso di fare invasione di campo e di festeggiare scattando un selfie con Lampard in mezzo al campo al termine del match. Nonostante l’evento fuori dal comune il centrocampista ha concesso volentieri l’abbraccio e la foto al ragazzo, che si è goduto per qualche istante la gioia del momento, prima di ritrovarsi sottobraccio tra due poliziotti e portato di forza fuori dal rettangolo di gioco. Nel Regno Unito non perdonano e funziona così. La polizia non ha pietà di nessuno, nemmeno quando si tratta di un selfie. Troppi anni di convivenza con gli hooligans.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy