Manchester United, Moyes rivela: “Rooney fu vicinissimo al Chelsea, ma io bloccai tutto”

Wayne Rooney e il Chelsea, un idillio che qualche tempo fa poteva realizzarsi se non fosse stato per David Moyes.

David Moyes. Fonte immagine: Jason Gulledge
David Moyes. Fonte immagine: Jason Gulledge

L’ex manager del Manchester United, che prese il posto di Alex Ferguson, ha raccontato al ‘Sunday Times’ di aver fatto di tutto per bloccare il passaggio dell’attaccante ai Blues di Londra: “Il Chelsea erano vicino a prenderlo. José Mourinho era interessato ma non avremmo negoziato con loro. Ho dovuto lottare per assicurarmi che rimanesse al Manchester United”. Almeno per una cosa i tifosi dello United dovrebbero ringraziare Moyes”.  Rooney a quei tempi sembrava fosse stanco di giocare “all’ombra” di Robin Van Persie, volendo di fatto cambiare aria per cercare successi altrove. Il Chelsea era pronto ad accoglierlo ma alla fine l’attuale tecnico della Real Sociedad è riuscito a trattenerlo, con buona pace dei tifosi.

Avatar

Olivio Daniele Maggio

Originario di Francavilla Fontana, città dell'entroterra brindisino. Laureato in Scienze della Comunicazione e cresciuto praticamente a pane e calcio, coltiva molte aspirazioni tra cui quella di diventare giornalista professionista, ruolo che oscilla su un filo che divide il lavoro e la passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy