Premier League: 0-2 a Goodison Park, il Sunderland affonda l’Everton

A Goodison Park apre la giornata di Premier League Everton-Sunderland.

Autore: The JPS
Autore: The JPS

L’Everton non è in un buon periodo di forma, deve riscattare la sconfitta contro l’Aston Villa e sicuramente non vorrà fare brutte figure di fronte ai propri tifosi.  I padroni di casa saranno dunque molto stimolati a fare bene contro il Sunderland.

EVERTON: Howard, Coleman, Baines, Stones, Jagielka, McCarthy, Barry, Lennon, Barkley, Osman, Lukaku. All. Martinez.

SUNDERLAND: Pantilimon, Jones, Van Aanholt, Brown, Coates, Larsson, Cattermole, Gomez, Defoe, Wickham, Graham. All. Advocaat.

PRIMO TEMPO: subito Everton che con Leon Osman spreca una grandissima occasione calciando il rimbalzo fuori di pochissimo sulla destra. Al 14′ ci prova sempre lui, picchia il pallone verso la porta da 21 metri, buona l’esecuzione ma il pallone esce di un soffio sulla destra. Nel finale di primo tempo, Romelu Lukaku controlla bene un preciso passaggio filtrante dentro l’area, lascia partire un gran tiro, ma il portiere gli nega la gioia del gol, Osman ribatte verso la porta un rimbalzo calciando centralmente rasoterra ma il portiere è in posizione e para di nuovo. Nella prima frazione si è assistito ad un crescendo della squadra di casa, sempre più precisa ed efficace. La tattica dell’Everton è un gioco ben costruito, il Sunderland  cerca di creare opportunità usando un contrattacco velocissimo.

SECONDO TEMPO: AL 52′ Lukaku è stato il più veloce a posizionarsi dentro l’area di rigore e svetta per impattare un cross dal calcio d’angolo. Sferra un bel colpo di testa, ma la palla sfila di poco largo oltre il palo sinistro. Due minuti dopo arriva il vantaggio del Sunderland, Graham arriva davanti al portiere e non sbaglia, il suo rasoterra sbatte sul palo destro ed entra in porta. Anche van Aanholt cerca la via del gol, supera elegantemente tutta la difesa ma al momento della conclusione manca un po’ di lucidità. Il tiro da distanza ravvicinata termina di poco largo sulla sinistra. Sia Coleman che McCarthy cercano la via del pareggio che però non arriva, anzi all’85’ arriva il 2-0 del Sunderland, Defoe si prepara bene nell’area piccola e in un qualche modo trova la strada per il gol.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy