Premier League, 26° turno: pari Chelsea col Burnley, United KO a Swansea, ok l’Arsenal

Sorprese e solito spettacolo anche nel ventiseisimo turno di Premier League, dove nelle gare pomeridiane la capolista Chelsea non è riuscita ad andare oltre l’1-1 casalingo contro il Burnley penultimo in classifica.

Olivier Giroud e Mathieu Debuchy (fonte: Ronnie Macdonald, Flickr.com)
Olivier Giroud e Mathieu Debuchy (fonte: Ronnie Macdonald, Flickr.com)

Una gara quella di Stamford Bridge dove gli uomini di Mourinho non hanno saputo sfruttare la loro maggiore qualità tecnica e la loro esperienza contro una formazione come quella di Sean Dyche neopromossa in Premier League in questa stagione. E dire che la partita per il Chelsea si era anche messa in discesa grazie al goal realizzato sottomisura da Branislav Ivanovic nel primo tempo dopo una serpentina in area del talento belga Eden Hazard. Ma nella ripresa i Blues hanno avuto il demerito di non chiudere il match e complice l’inferiorità numerica per il rosso dato a Matic il Burnley ha trovato a nove minuti dalla fine il pareggio con l’ex Manchester City Ben Mee. Un goal questo del quale potrebbero beneficiare proprio i Citizens, impegnati alle 18:30 italiane in casa contro il Newcastle con l’intento di accorciare in classifica nei confronti dei londinesi.

Sorpresa anche nel match fra Swansea e Manchester United, con la formazione gallese capace di battere i Red Devils per 2-1 al Liberty Stadium, come avvenuto nel match di andata. La squadra di Van Gaal era riuscita a passare in vantaggio al 28° del primo tempo con la rete siglata da Ander Herrera, ma alla mezz’ora lo Swansea ha trovato l’immediato pareggio con il centrocampista coreano Ki. Nella ripresa decisiva la rete messa a segno da Gomis, che ha deviato di testa in porta un tiro dalla distanza di Shelvey. Vittoria comoda, invece, per l’Arsenal che ha avuto vita facile in uno dei tanti derby di Londra battendo per 2-1 in trasferta il Crystal Palace. Gara chiusa già nella prima parte dai Gunners con il vantaggio di Cazorla su rigore dopo pochi minuti ed il raddoppio di Giroud in chiusura di tempo. Buono solo per le statistiche il goal della bandiera degli Eagles segnato da Murray in pieno recupero nel secondo tempo.

In coda alla classifica di Premier League importante successo per l’Hull City nello scontro diretto con il Queens Park Rangers, grazie al 2-1 ottenuto al KC Stadium. Vantaggio dei padroni di casa con il solito Jelavic, poi pareggio londinese con il tredicesimo goal stagionale del bomber inglese Charlie Austin, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Barton. Ma nella ripresa proprio al 90° la rete di N’Doye è decisiva per dare tre punti fondamentali alla formazione di Bruce. Parte male, invece, l’avventura di Tim Sherwood sulla panchina dell’Aston Villa, sconfitto per 2-1 in casa dallo Stoke City. Vantaggio Villains con il goal di Scott Sinclair, poi Diouf ha trovato la rete del pari in chiusura di primo tempo. Decisivo per la vittoria dello Stoke è stato poi il rigore trasformato al 93° da Moses. Chiudiamo, infine, con lo 0-0 fra Sunderland e West Bromwich Albion che si sono dunque spartite la posta in palio.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy