Premier League, Arsenal-Manchester United 2-1: vittoria combattuta per i ”Red Devils”

La dodicesima giornata di Premier League regala il big match tra Arsenal e Manchester United. le due formazioni sono partite ad inizio stagione con le consuete ambizioni di poter lottare fino all’ultimo per il titolo ma che, si stanno ritrovando a poter competere, per ora, soltanto per un piazzamento in zona Champions League.

Wayne Rooney (fonte: Gordon Flood, Flickr.com)
Wayne Rooney (fonte: Gordon Flood, Flickr.com)

Ecco i titolari.
Arsenal (4-4-2): Szczesny, Chambers, Mertesacker, Monreal, Gibbs; Ramsey, Wilshere, Arteta, Oxlade-Chamberlain; Welbeck, Sanchez. A disposizione: Martinez, Bellerin, Flamini, Rosicky, Cazorla, Podolski, Giroud. Allenatore: Arsène Wenger.
Manchester United (3-4-1-2): De Gea, Smalling, McNair, Blackett; Valencia, Carrick, Fellaini, Shaw; Di Maria; Rooney, van Persie. A disposizione: Lindegaard, Fletcher, Herrera, Young, Mata, Januzaj, Wilson. Allenatore: Louis Van Gaal.

Ritmi subito alti con le squadre che si fronteggiano a viso aperto. Shaw prova subito il lancio per Van Persie che viene colto in posizione di off-side. Al decimo minuto chance per Welbeck. L’ex di giornata si rende pericoloso con una zuccata che non inquadra lo specchio della porta. Quattro minuti dopo ci riprova Wilshere, con un tiro di sinistro da fuori area parato palla indirizzata nel centro della porta, che però viene parato. Al 21′ Wayne Rooney prova un tiro di destro da fuori area che e’ completamente fuori bersaglio; un minuto dopo cambio di fronte, l’Arsenal attacca con Chamberlain, il quale prova un tiro di sinistro dalla sinistra dell’area, con palla indirizzata nell’angolino in basso a sinistra, ma viene bloccato dal portiere avversario. Al minuto 35 attacca il Manchester United con Di Maria, che con un tiro a giro manda la palla di poco a lato del palo alla destra del portiere. Due minuti dopo è ancora Di Maria ad essere protagonista: con un contropiede letale salta due uomini, ma il suo tiro non finisce nello specchio della porta. Al 40′ Smalling prova prima un colpo di testa dalla destra dell’area piccola poi, sulla respinta del portiere, tenta il destro, ma la palla esce di molto a lato. Risponde subito l’Arsenal con Welbeck , il quale prova un tiro di destro da centro area su assist di Ramsey, ma la palla esce di molto sulla sinistra. Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine del primo tempo.

Il secondo tempo riparte con Mertesacker che, dal calcio d’angolo di Sanchez, prova un tiro di destro da centro area, che però finisce alto sopra la traversa. Al minuto 56, autorete di Gibbs con una sfortunata deviazione sul tiro di Valencia che inganna il proprio portiere; Manchester United avanti di un goal. Al 62′ Sanchez prova un colpo di testa da centro area, indirizzando la palla verso il centro della porta, ma il portiere avversario gli nega la gioia del goal del pareggio. Partita dai ritmi molto intensi e con parecchi capovolgimenti di fronte; al 70′ è infatti il Manchester United che prova ad attaccare con Fellaini, ma il suo colpo di testa esce di molto sulla destra. Sette minuti dopo ci prova Giroud con un altro colpo di testa, ma anche questo finisce fuori dalla porta. Al minuto 84 Rooney firma il raddoppio: contropiede di Di Maria che effettua l’assist per l’attaccante inglese, il quale con un tiro di sinistro da centro area indirizza la palla nell’angolino in basso a destra. Vengono assegnati 8 minuti di recupero, durante i quali Di Maria divora il goal del 3-0. Dopo un altro contropiede letale, il giocatore corre solo verso la porta, ma il tiro che ne consegue esce di molto a lato. Al 95′ Giroud non si arrende e, lanciato da Arteta , colpisce la palla dritta per dritta sotto la traversa, mettendo a segno un bel goal tutto di potenza. Ora l’Arsenal prova ad agguantare il pareggio, lottando su ogni pallone. Ma i tentativi sono vani, il match se lo aggiudica il Manchester United per due reti ad una.

Marcatori: Gibbs (autogoal), Rooney (M); Giroud (A).

Ammoniti: Cazorla,Giroud (A); Wilson (M).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy