Champions League: Atletico e Arsenal qualificati. Fuori Prandelli

Ecco il resoconto della quinta giornata di Champions League:

Fonte immagine: Kieran Lynam dal Dublin, Ireland
Fonte immagine: Kieran Lynam dal Dublin, Ireland

Gruppo A:

Alt. Madrid-Olympiakos 4-0

L’Atletico travolge i greci dell’Olympiakos blindando la prima posizione e festeggiando la qualificazione. Dopo appena 9 minuti, Garcia regala il vantaggio. Poi si scatena Mandzukic. Il croato realizza una tripletta al 38′, 62′ e 65′. Un poker che regala il passaggio del turno. Ora si fa dura per i greci che dovranno vincere con il Malmo e sperare in una contemporanea sconfitta della Juventus proprio contro gli spagnoli.

Malmo-Juventus 0-2

Classifica: Atletico Madrid 12, Juventus 9, Olympiakos 6, Malmo 3.

Gruppo B:

Basilea-Real Madrid 0-1

Vince ancora il già qualificato Real Madrid. Il Basilea limita i danni ma non riesce ad evitare la sconfitta. A decidere l’incontro è il solito Ronaldo al 35′ su perfetto assist di Benzema. Nella ripresa gli svizzeri provano a creare qualcosa sfiorando in più di un’occasione la rete. Gli spagnoli gestiscono con autorità e portano a casa i 3 punti. I rossoblu, nonostante la sconfitta, restano in seconda posizione.

Ludogorets-Liverpool 1-2

Primo tempo ricco di goal. I padroni di casa non ci mettono molto a trovare il vantaggio. Al 3′ Abalo sblocca la gara. Il Liverpool sembra attraversare la classica partita degli ultimi tempi. Poi la svolta. Al’8′ Lambert riequilibra subito il match. Passata la paura, gli inglesi, iniziano a giocare con calma e tranquillità. Le occasioni si moltiplicano ed è bravo il portiere avversario ad evitare il peggio. Al 38′, però, nulla può sulla realizzazione di Henderson. 1-2 e risultato capovolto. Duplice fischio e tutti negli spogliatoi. Nella ripresa i padroni di casa alzano il baricentro alla disperata ricerca del pareggio. Il Liverpool prova a difendersi in maniera disordinata. Alla fine la difesa crolla e il Ludogorets segna. All’88’ Terziev sigla la rete che lascia aperte le speranze di qualificazione. 

Classifica: Real Madrid 15, Basilea 6, Liverpool 4, Ludogorets 4.

Gruppo C:

Leverkusen-Monaco 0-1

Colpaccio dei francesi in Germania che riaprono il girone. Il primo tempo è abbastanza noioso e si conclude sullo 0-0 senza grandi emozioni. Nella ripresa i padroni di casa iniziano a spingere di più. L’allenatore degli ospiti opta per Ocampos al 70′. Il cambio è perfetto. Al 72′ è proprio Ocampos a firmare il goal della vittoria. Il Monaco salta in seconda posizione riaprendo il discorso qualificazione.

Zenit-Benfica 1-0

Lo Zenit vince in casa tenendo aperto il discorso qualificazione. La formazione di Villas Boas colpisce nel secondo tempo. Durante la prima frazione di gioco, poco calcio e tanti falli. Ben 3 gli ammoniti per squadra dopo i primi 45 minuti. Nella ripresa i padroni di casa spingono sull’acceleratore e trovano il vantaggio. Al 79′ Danny deposita in rete un ottimo suggerimento di Hulk. Inutile il forcing finale dei portoghesi che chiuderanno la gara in 10 uomini. Al 92′ Luisao rimedia la seconda ammonizione che gli vale l’espulsione. Tutto ancora aperto nel gruppo C.

Classifica: Leverkusen 9, Monaco 8, Zenit 7, Benfica 4.

Gruppo D:

Arsenal-Dortmund 2-0

L’Arsenal vince contro il Dortmund già qualificato e passa direttamente agli ottavi. Da decidere, negli ultimi 90 minuti, solamente l’ordine delle prime due qualificate. Già al 2′ Sanogo regala il vantaggio. I tedeschi, privi anche da Reus, sono poco brillanti e non riescono a reagire ne ad approcciare nel migliore dei modi la sfida. Nella ripresa chiude i conti Sanchez al 57′. 3 punti d’oro, letteralmente.

Anderlecht-Galatasaray 2-0

Sempre peggio il Galatasaray di Prandelli. La formazione belga e ipoteca il passaggio in Europa League come terza squadra del girone. A decidere la sfida è una doppietta di Mbemba che va in rete al 44′ e all’86’. I turchi chiuderanno in 10 per l’espulsione di Inan all’83’. Veramente da dimenticare questa avventura europea per il tecnico italiano.

Classifica: Dortmund 12, Arsenal 10, Anderlecht 5, Galatasaray 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy