Champions League, preliminari: passano Dinamo e Valencia, out a sorpresa Basilea e Celtic

Questa sera in campo, per il ritorno dei preliminari di Champions, le dieci squadre hanno disputato le partite decisive per approdare alla fase a gironi. Passano il turno: Dinamo Zagabria, Maccabi Tel Aviv, Malmo FF, Valencia, Shakhtar Donetsk.

Foto panoramica Stadio Louis II Monaco fonte: V&A Dudush
Foto panoramica Stadio Louis II Monaco fonte: V&A Dudush

Dinamo Zagabria-Skenderbeu Korce: 4-1 (9′ Soudani, 10′ Esquerdinha, 15′ Hodzic, 55′ Taravel, 80′ Soudani).

La Dinamo Zagabria sbarca nella massima competizione d’Europa senza particolari problemi, affondando lo Skenderbeu con una goleada. La formazione di Mamic ha costantemente la partita in mano e non lascia agli avversari modo e spazio per finalizzare, nonostante il possesso palla.  Gli albanesi riescono ad andare in gol soltanto una volta con Esquerdinha, salvando almeno l’orgoglio.

Maccabi Tel Aviv – Basilea: 1-1 (11′ Zuffi, 24′ Zahavi)

Il Maccabi Tel Aviv sorprende e stupisce, pareggiando in casa e portando la propria squadra alla fase a gironi. Il match è stato sbloccato ai primi minuti da Luca Zuffi, intravedendo così la luce in fondo al tunnel. Ma al 24′ Zahavi porta i padroni di casa al pareggio, il match si blocca poi sul risultato dell’1-1 fino alla fine ed arriva così una cocente sconfitta per un club del calibro del Basilea.

Malmo FF – Celtic : 2-0 (23′ Rosenberg, 54′ Boyata, aut.)

Un’altra clamorosa vittoria avviene allo “Swedbank Stadion”: il Celtic non riesce a dominare né a reagire alla doppio vantaggio del Malmo. Gli svedesi vanno in gol prima con Rosenberg e chiudono poi la partita grazie ad una sfortunata deviazione di Boyata che si dispera per l’autogol, portando la sua squadra sotto di due gol. A fine match gli scozzesi vorrebbero un calcio di rigore che comunque non servirebbe a nulla ai fini della qualificazione.

Monaco – Valencia: 2-1 (4′ Negredo, 17′ Raggi, 75′ Echiejile)

Il Monaco di El Sharaarawy, ex Milan, vince in casa ma non riesce a passare alla fase a gironi di Champions. Il Valencia, reduce da una bella vittoria per 3-1 all’andata, fa il compitino e porta a casa comunque la qualificazione. È Andrea Raggi a firmare uno dei gol della partita, l’italiano classe ’84 ha segnato al 17′ ma il suo club non è riuscito ad incidere, abbandonando la competizione ancor prima di cominciarla.

Shakhtar Donetsk – Rapid Vienna: 2-2 (10′ Marlos, 13′ Schaub, 22′ Hofmann, 27′ Gladkiy)

Primo tempo pieno di emozioni tra Shakhtar e Rapid Vienna: in meno di mezz’ora le due squadre segnano quattro gol. Sblocca il match Marlos per gli ucraini, arriva poi la doppietta degli austriaci con i gol di Schaub e Hoffman. Infine al 27′ Gladkiy, su assist di Srna, mette in rete portando, di diritto, lo Shakthar in Champions League. Il secondo tempo, infatti, non è vivace come la prima frazione di gioco e la partita si conclude sul risultato di 2-2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy