Europa League, l’Oriente conquista il vecchio continente

Alla fine il sogno è svanito, a due minuti dall’essere realizzato.

Fonte: prakash_ut (Flickr.com)
Fonte: prakash_ut (Flickr.com)

E non sono bastati capretti sgozzati, come era successo all’andata (rito bloccato poi dall’UEFA), né quello che sembrava un vantaggio più che rassicurante: lo Shakhter Karagandy, squadra kazaka, alla fine ha ceduto il passo ai ben più attrezzati giocatori del Celtic che, dopo la “scoppola” di una settimana prima, ribaltano il risultato per 2 a 0. I ragazzi di Kumykov, nonostante l’esclusione dalla massima competizione europea, riescono però a stabilire ben due record (molto simili): oltre ad essere la prima squadra kazaka ad approdare ad un girone di una competizione europea, la squadra di Qarağandı è il club posizionato più orientale a partecipare alla fase finale di una coppa del vecchio continente. L’Oriente, dunque, conquista l’Europa: lo Shakther, che è sembrato molto in affanno questa sera, potrà orgogliosamente fregiarsi di questo “titolo” e dire la propria nel girone di Europa League. In bocca al lupo, allora, sperando che nessun capretto debba più rimetterci la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy