Roma, Zanzi commenta il sorteggio: “Non temiamo nessuno”

La Roma, dopo il pareggio sofferto contro il Napoli, pesca dall’urna il Real Madrid.

Italo Zanzi, Fonte: Alessandro Losito
Italo Zanzi, Fonte: Alessandro Losito

Gli ottavi di Champions non saranno una passeggiata per i giallorossi che non stanno attraversando un periodo brillante. Il vantaggio, per Garcia e lo staff, è l’avere a disposizione due mesi per invertire il trend negativo e ritrovare la vera squadra. La difesa va migliorata, dopo aver chiuso la fase a gironi come il peggior secondo club per reti subite.

Zanzi, il CEO della Roma, carica l’ambiente. Il dirigente non è spaventato dal sorteggio, anzi è elettrizzato proprio come il tecnico francese. La società tiene a sottolineare che rispetta ogni avversario, ma non teme nessuno. Ecco le parole rilasciate all’emittente televisiva “Italia2” e a tuttomercatoweb.com: “Bayern scampato? A questo livello e a questo punto della competizione qualsiasi rivale è difficile da affrontare. Sarà una bella sfida contro il Real, ma abbiamo rispetto per tutti e paura di nessuno. Manteniamo la stessa fiducia che abbiamo in campionato anche in Champions League. Il Barcellona ha insegnato qualcosa? Non voglio parlare della partita con il Barcellona, ogni gara è diversa. Quello di cui sono sicuro è che saremo pronti per questo match contro il Real Madrid. A febbraio vedremo specificatamente come affrontarli. Vittoria nel 2008? La storia per me non conta molto, contano soltanto queste 2 partite. Saremo pronti”.

Poi il discorso vira su il mercato di gennaio: “Riparazione? Stiamo sempre analizzando la situazione, ma siamo fiduciosi dei nostri, abbiamo una grande squadra”.

Infine una piccola parentesi sulla gara contro il Napoli e su Szczesny: “Il portiere della Roma? Lui è fantastico, è molto sereno in un ambiente difficile e molto tosto. Mantiene la testa, è molto atletico e quando compie una parata è subito reattivo per la seconda. Ne puoi parare una, ma se non sei pronto per la seconda si prende lo stesso gol. Ha coperto lo spazio su Hamsik molto bene. Troppo difensivi? Si gioca per vincere, abbiamo una strategia, un allenatore e dei giocatori forti. Ogni partita è diversa, ieri era un ambiente difficile. Abbiamo battagliato prendendo un punto, anche se noi vogliamo sempre vincere, in una partita complicata e molte grandi squadre hanno perso al San Paolo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *