2° Giornata Copa America: a Orlando il Brasile travolge Haiti 7-1

Ad Orlando seconda giornata del Girone B di Copa America che vede affrontarsi il Brasile, reduce dal deludente pareggio con l’Ecuador al debutto, e Haiti, sconfitto allo storico debutto.

Fonte: DSanchez17 8Wikipedia.org)
Fonte: DSanchez17 8Wikipedia.org)

Inizio subito di marca verde oro: al 5′ ci prova Coutinho con una conclusione dai 25 metri che termina fuori; passa un minuto ed è il turno di Casemiro, ancora con una conclusione dalla distanza, leggermente deviata da un difensore con la palla che esce di poco. Al 14′ Brasile in vantaggio: Filipe Luis serve sulla trequarti Coutinho che, saltati due avversari, calcia dai 20 metri e batte il portiere haitiano sul primo palo. Al 21′ ancora verdeoro pericolosi, con l’angolo di Willian e lo stacco di testa di Gil che termina di poco alto. Al 29′ il Brasile raddoppia: azione sulla destra di Dani Alves, Jonas mette a sedere il portiere ed un difensore haitiano, palla nel mezzo e comodo appoggio in rete ancora di Coutinho. Al 32′ formazione di Dunga vicina al tris, con Willian che apre per Coutinho, il cross dell’ex Inter intercettato da Placide che però non blocca, allontana poi la difesa di Haiti. Al 34′ insiste il Brasile con Dani Alves che serve sulla destra Elias, il cross immediato per Jonas, provvidenzialmente anticipato in angolo da un difensore; un minuto più tardi protagonista Renato Augusto: prima ci prova di piede, con la parata di Placide, poi qualche secondo più tardi su cross di Dani Alves colpisce di testa e realizza il 3-0. Nel finale di primo tempo prova a farsi vedere anche Haiti, con Jaggy che si accentra da sinistra e calcia dai 20 metri, trovando l’attenta parata di Alisson.
Nella ripresa ci prova subito Willian, che al 49′ riceve da Coutinho e calcia in diagonale, palla che esce di poco; al 59′ poker verdeoro, con il neoentrato Gabigol, servito da Elias, il quale realizza con un bel tiro in diagonale. Al 66′ ci prova anche Gil su calcio di punizione, la sfera finisce altissima; al 67′ arriva la cinquina brasiliana, con Lucas Lima che realizza su assist di Dani Alves; passano tre minuti ed arriva la prima storica rete di Haiti: a firmarla è Marcelin, che ribadisce in rete una corta respinta di Alisson su tiro di Lous. Al 72′ ci prova ancora Gabigol, che si presenta davanti a Placide e prova a calciargli tra le gambe, attento il portiere haitiano salva di piede. Al 77′ azione sulla destra di Willian che serve in area Coutinho, l’attaccante del Liverpool si gira e calcia, palla rasoterra che esce di poco; un minuto più tardi azione insistita di Gabigol che riesce a servire Willian, la cui conclusione viene deviata in angolo da Placide. All’80’ ci prova ancora Lucas Lima, ma ancora una volta Placide si oppone alla conclusione violenta del brasiliano deviando in angolo. All’83’ Dani Alves scambia con Willian sulla destra e mette al centro dove Renato Augusto, tutto solo e da buona posizione, calcia altissimo. All’86’ chiude il set il Brasile, con la doppietta di Renato Augusto, che recupera palla a centrocampo e, indisturbato, arriva fino all’ingresso dell’area, dal quale batte Placide. Al 91′ torna a farsi vedere Haiti, con una punizione dai 35 metri di Mechak, potente ma centrale che vede la facile parata di Alisson; al 92′ ennesima giocata strepitosa di Coutinho, che lascia partire un destro a giro dai 20 metri che si infila all’angolino per il 7-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *