Coppa Italia, il Palermo va avanti: battuto l’Avellino 2-1

Inizia bene la stagione del Palermo che nel terzo turno di Tim Cup elimina l’Avellino con il punteggio di 2-1 davanti ai quasi 10mila spettatori del Renzo Barbera.

Fonte: Giovanni Mazzola
Fonte: Giovanni Mazzola

In casa Palermo Iachini conferma il 3-5-2 della vigilia con gli stessi interpreti della scorsa stagione. L’unica novità è in difesa dove El Kaoutari vince il ballottaggio con Andelkovic per formare il reparto con Gonzalez e Vitiello. In attacco accanto a Vazquez c’è Belotti, coinvolto nelle ultime ore dalle voci di mercato.

Nell’Avellino, invece, Tesser deve fare a meno del suo bomber Gigi Castaldo, squalificato. In campo, allora, confermato il 4-3-1-2 visto sette giorni fa con la Casertana con la difesa formata da Nitriansky-Biraschi-Rea e Visconti. Dietro alle due punte Trotta e Tavano, Tesser preferisce Soumarè lasciando in panchina Roberto Insigne.

I primi minuti dell’incontro si giocano su ritmi blandi, complice il caldo palermitano e una forma fisica che, per entrambe le squadre, risente dei carichi di lavoro del ritiro: il primo vero tentativo è del Palermo ed arriva al 12° minuto con Rigoni che dal limite dell’area calcia un debole tiro rasoterra facilmente intercettabile da Frattali. Passano i minuti e sono i rosanero che provano a fare la partita sfruttando la velocità ed il gioco dalle fasce di Lazaar e Rispoli ma la difesa irpina è attenta e concede poco spazio al Palermo; dall’altro lato, l’Avellino è restio in attacco con il trio Soumarè-Trotta-Tavano che non si fa mai vedere dalle parti di Sorrentino, inoperoso nei primi 45 minuti.

Il Palermo ha le migliori occasioni del primo tempo ed al 31° minuto ha la più grande opportunità per passare in vantaggio ancora con Rigoni che servito dalla destra da Rispoli prova un destro che viene sporcato e colpisce il palo. Nell’ultimo quarto d’ora i ritmi calano inesorabilmente e l’ultimo spunto prima del doppio fischio dell’arbitro Gavillucci è sui piedi di Belotti che calcia dai 20 metri ma la palla finisce ben sopra la traversa.

Nella ripresa è tutto un altro match: entrambe le squadre alzano i ritmi ed al 47° minuto l’Avellino ha la prima occasione dell’incontro con Trotta che da dentro l’area lascia partire una girata che scheggia la traversa. Passano tre minuti è arriva la risposta del Palermo con Vazquez che dai 20 metri calcia un potente mancino che Frattali devia in corner.

Il Palermo, però, è in palla ed al 53° minuto passa in vantaggio con Luca Rigoni: corner dalla sinistra battuto da Vazquez, colpo di testa di Belotti che trova Rigoni tutto solo davanti alla porta che deve solo insaccare. Dopo cinque minuti i rosanero sfiorano il raddoppio con Belotti ma, sul ribaltamento di fronte, l’Avellino agguanta il pari con il migliore dei suoi, Marcello Trotta, che su un cross dalla sinistra trova una splendida volée che lascia immobile Sorrentino e riporta sotto gli irpini.

Il Palermo non ci sta ed al 62° minuto torna avanti con il neo entrato Robin Quaison che sulla respinta di Frattali al destro al volo di Rigoni insacca un facile tap in. Il goal del nuovo vantaggio galvanizza i rosanero che al 74° minuto vanno vicini a chiudere l’incontro con Lazaar che dal limite sinistro dell’area lascia partire un potente mancino che si stampa sulla traversa. Nell’ultimo quarto d’ora l’Avellino ci prova ad agguantare il pari e i lupi, complice un Palermo che si chiude, riesce a guadagnare terreno ed al 83° minuto ci prova con Biraschi ma il suo tiro va alto.

Nel finale ancora l’Avellino prova a spingere per il goal del 2-2 ma il Palermo, con un buon possesso palla, riesce a conservare il vantaggio e dopo 5 minuti di recupero può festeggiare il passaggio al quarto turno. Adesso i rosanero ospiteranno l’Alessandria in gara secca ai primi di Dicembre: chi passa affronterà il Genoa.

PALERMO-AVELLINO 2-1
MARCATORI: 52′ Rigoni (P), 60′ Trotta (A), 62′ Quaison (P)

PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Chochev (52′ Quaison), Lazaar (77′ Daprelà); Belotti, Vazquez. All. Iachini

AVELLINO (4-3-1-2): Frattali; Nitriansky, Biraschi, Rea, Visconti; Gavazzi, Arini, Zito (55′ Jidayi); Soumarè; Tavano, Trotta (65′ Mokolu; 72′ Pozzebon). All. Tesser

ARBITRO: Claudio Gavillucci di Latina
AMMONITI: Rea (A), Biraschi (A), Gavazzi (A), Rispoli (P), Frattali (A), Jajalo (P)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy