Europa League, al “St Jakob Park” Basilea-Fiorentina 2-2

Termina con un pareggio amaro la trasferta della Fiorentina a Basilea in Europa League: i viola, avanti 2-0, si sono fatti raggiungere in dieci complice anche l’espulsione di Roncaglia, rimandando così il discorso qualificazione all’ultima gara contro il Belenenses.

Fonte: Federico Berni
Fonte: Federico Berni

Molte anche le polemiche arbitrali: al 3′ infatti subito viola in avanti, con Ilicic che tenta il rasoterra intercettato da ElNeny con un braccio, ma l’arbitro nega il rigore; al 6′ tentativo di Bernardeschi, facile la parata di Vailati. Al 23′ Fiorentina in vantaggio: Borja Valero taglia in due la difesa svizzera e pesca Bernardeschi che con un tiro a giro batte Vailati. Passano due minuti e gli uomini di Paulo Sousa restano in dieci, per l’ingenua espulsione di Roncaglia per una gomitata ad Embolo; ma al 35′ la Fiorentina raddoppia, ancora con Bernardeschi, servito tutto solo al centro dell’area da Kalinic. Passano tre minuti ed il Basilea riapre la gara, con Suchy, che ribadisce in rete in sospetta posizione di offside dopo un colpo di testa di Embolo respinto da Sepe.
Nella ripresa Basilea in avanti, con la conclusione al 52′ di Boetius che termina di poco fuori; al 74′ arriva il pareggio degli svizzeri: sugli sviluppi di un corner ElNeny lasciato tutto solo dalla difesa viola stoppa e tira battendo Sepe; nel finale serie di cambi da una parte e dall’altra, ma non accade più nulla e la gara termina in parità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *