Europa League, bis del Siviglia: a Varsavia battuto 3-2 il Dnipro

Il Siviglia di Unay Emery entra nella storia: gli spagnoli infatti vincono l’Europa League battendo a Varsavia 3-2 il Dnipro, conquistando il loro secondo trofeo consecutivo e, con quattro successi, diventando il club europeo con più vittorie nella ex Coppa Uefa.

Il trofeo dell'Europa League (Fonte: Diego Sideburns flickr.com)
Il trofeo dell’Europa League (Fonte: Diego Sideburns flickr.com)

Gara molto vivace, con gli ucraini che la sbloccano dopo soli 7 minuti: azione sulla destra di Matheus, cross al centro dove Kalinic, tutto solo, batte di testa Sergio Rico. Il Siviglia si sveglia e ci prova al 12′ con Vitolo, giunto al tiro dall’interno dell’area, conclusione murata dalla difesa. Passano otto minuti e ci prova il capitano degli spagnoli Reyes, conclusione vicina al bersaglio, ma si tratta solo di effetto ottico. Al 24′ colpo di testa da ottima posizione di Krichowiak, splendida la parata di Boyko; al 28′ però la squadra di Emery pareggia: mischia in area, Bacca appoggia a Krichowiak, la cui conclusione termina all’angolo con Boyko che non riesce ad intervenire. Il Siviglia spinge e al 32′ ribalta il risultato passando in vantaggio: verticalizzazione di Reyes per Bacca, che salta il portiere ucraino e deposita in rete. Al 37′ risponde il Dnipro con il gioiello Konoplyanka che salta un avversario e prova il tiro a giro dal limite: palla diretta all’incrocio ma Sergio Rico in volo devia in angolo. Al 42′ ci prova Aleix Vidal a chiuderla, palla che sfiora l’incrocio; così al 44′ su calcio di punizione dai 20 metri arriva il pareggio: è Rotan a siglarlo, scavalcano la barriera e trovando l’intervento in ritardo di Sergio Rico.
Nella ripresa sale la stanchezza per il ritmo infernale del primo tempo: la prima occasione è del Siviglia, al 67′, con Krichowiak che in mischia calcia a colpo sicuro, ma la conclusione viene murata da Matos; al 73′ il gol del Siviglia: M’Bia recupera palla e serve Vitolo che, con un rimpallo, fa giungere palla a Bacca, il colombiano davanti a Boyko di leggero esterno non sbaglia e realizza la doppietta personale. Al 79′ ancora Bacca di testa prova a chiuderla su cross di M’Bia, questa volta è splendido il volo del portiere ucraino a negare la gioia al colombiano. Nel finale attimi di paura all’87’, con il calciatore del Dnipro Matheus che, qualche secondo dopo uno scontro testa contro testa con Tremoulinas, crolla a terra facendo piombare l’intero stadio nel silenzio, prima della gioia per il successo degli spagnoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy