Europa League, Fiorentina-Dnipro 2-1: Cuadrado è super, viola primi

Bastava anche un pareggio, ma i viola non si sono accontentati: con un Cuadrado assolutamente sugli scudi, la Fiorentina batte ancora il Dnipro e stravince il suo girone di Europa League. Non è stata un’impresa facile quella dei gigliati, perchè il Dnipro si è dimostrata squadra molto ben messa in campo (si vede la mano di Juande Ramos) e dotata di ottime individualità, con il furetto Konoplyanka che è stata una vera spina nel fianco per la difesa viola.

Cuadrado fonte: violachannel.tv
Cuadrado fonte: violachannel.tv

Vincenzo Montella opera un turnover ragionato decidendo di lasciare a riposo Rossi e schierando dall’inizio Cuadrado, Borja Valero e Gonzalo Rodriguez. In avanti un’altra bocciatura per Ilicic, a questo punto serio candidato ad una partenza (in prestito) nel mercato di Gennaio.
PRIMO TEMPO: Il Dnipro dimostra subito di esser venuto al  Franchi per fare la partita, andando pericolosamente al tiro con Fedetskyi, con palla alta sulla traversa. Al secondo affondo gli ucraini passano: Konoplyanka lavora un bel pallone sulla fascia destra, chiede l’uno-due a Rotan e con un pregevole sinistro a giro infila Neto sul palo più lontano. Una volta passati in vantaggio, gli ospiti si compattano dietro, coprendo bene il campo e chiudendo tutti i varchi, non disdegnando qualche sortita in contropiede, orchestrata dall’interessantissimo Konoplyanka. La Fiorentina fa fatica, riuscendo nella prima mezz’ora solo a costruire un’occasione con Cuadrado, ma Boyko c’è. Ma proprio sul finire del primo tempo, i viola trovano il pareggio: Cuadrado sforna un cross d’autore, Joaquin in corsa colpisce di testa sul palo più lontano, nulla da fare per Boyko.
SECONDO TEMPO: Il Dnipro prova subito a mettere in difficoltà i viola con lo scatenato Konoplyanka che si procura e batte un calcio di punizione, respinto da Neto. Al 53′ Cuadrado supera Fedetkyi e calcia in porta, ma il pallone termina sull’esterno della rete. Per il Dnipro l’uomo ovunque è sempre e solo Konoplyanka, che impegna severamente Neto con un  destro a giro. Al 75′ Montella sostituisce Matos e gioca la carta Ilicic. Al 76′  i viola passano: Cuadrado prende palla sulla trequarti, ubriaca un difensore ucraino e con un tracciante trafigge Boyko, realizzando un gol da vero top player. Due minuti dopo il colombiano esce lasciando il posto ad Aquilani e guadagnandosi la meritata standing ovation del Franchi. Negli ultimi minuti il Dnipro non riesce ad organizzare una reazione, dopo aver speso tantissimo nel primo tempo. E così i viola vincono la partita e chiudono primi il girone, assicurandosi (almeno sulla carta) un sorteggio più favorevole per i sedicesimi di finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy