Trabzonspor-Napoli 0-4, le pagelle degli azzurri: Gabbiadini super, Gargano lento

Il Napoli coglie un’importante e larga vittoria in Turchia ed ipoteca sostanzialmente il passaggio al prossimo turno di Europa League.

conferenza stampa Gabbiadini
conferenza stampa Gabbiadini

La partenza degli uomini di Benitez è stata tale da non lasciare alcuno scampo agli avversari e così la pratica si è potuta ritenere chiusa nel giro di mezz’ora, infatti, alla rapida rete di Henrique, lesto a ribadire in rete un pallone vagante in area dopo un calcio piazzato, si sono aggiunti in successione i gol di Higuain, servito da un Gabbiadini in serata di grazia, e dello stesso neo acquisto azzurro che dimostra ancora una volta di essersi ambientato alla grande nella formazione partenopea.

Andujar, voto 6.5 – Mezzo punto in più per lui per la sicurezza che riesce a infondere al reparto arretrato dopo le recenti disavventure.

Henrique, voto 6.5 – Bravo e fortunato a trovarsi al posto giusto e dare il colpo che basta per aprire le danze.

Albiol, voto 6 – Gara solida ma non priva di qualche sbavatura che poteva costare caro.

Koulibaly, voto 5.5 – Se non fosse per alcune amnesie potrebbe risultare molto più importante.

Ghoulam, voto 6 – La sua presenza sulla fascia ed i suoi cross sono ossigeno per la squadra.

Gargano, voto 5 – Prestazione in chiaro scuro per il mediano urugagio che lascia il campo a metà gara (dal 46′ D.Lopez, voto 6 – Più concreto ed incisivo del compagno sostituito).

Inler, voto 5.5 – Non riesce a dare quel ritmo al gioco che ci si aspetterebbe da uno come lui.

Gabbiadini, voto 8 – Spezza la gara già a metà del primo tempo dimostrandosi ancora una volta decisivo per le fortune partenopee.

De Guzman, voto 6 – Recupera un buon numero di palloni e si fa trovare pronto (dal 70′ Callejon, voto 6 – Qualche buon movimento ma la forma migliore è ancora lontana).

Mertens, voto 6 – Galleggia bene sulla trequarti ma a volte manca il passaggio finale, oltre a sprecare un rigore nel finale.

Higuain, voto 7 – Spietato come solo un killer d’area di rigore come lui può essere (dal 79′ Zapata, voto 6.5 – Pur giocando pochi minuti mostra le sue qualità e mette il suo nome nel tabellino dei marcatori).

Avatar

Salvatore Suriano

Redattore sportivo per passione, amo il calcio e lo seguo sempre con lo stesso interesse. Collaboro con SoccerMagazine dal luglio del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy