Fiorentina-Cagliari 1-1, pagelle viola: poche emozioni, parità giusta

Nella giornata dedicata al ricordo di Davide Astori, da parte della tifoseria viola, e anche di quella del Cagliari, la Fiorentina ferma la serie delle vittorie nelle partite casalinghe e pareggia con i rossoblu.

Il lavoro di Pioli necessita di una spinta a livello mentale per far in modo che la prestazione lenta e soporifera di questo pomeriggio, resti un episodio.

Fonte: Federico Berni

Chiesa il migliore in campo ma anche Edimilson Fernandes ha dato un forte contributo.

PAGELLE FIORENTINA

LAFONT 6,5: sicuro e senza uscite avventate, gioca la palla con i piedi come un calciatore vero. Para una bellissima palla gol del Cagliari e impedisce la rete

MILENKOVIC 6: sempre molto incerto nelle ripartenze sulla sua fascia, appoggia spesso la palla indietro senza azzardare la profondità. Questo a Mourinho non piace di sicuro… Per il resto è un lottatore che ha giocato una partita dignitosa.

PEZZELLA 6: il voto finale è la sufficienza e basta perchè il ritardo nel contrastare Pavoletti, che ha portato al gol del pareggio del Cagliari, è stato decisivo. Ha giocato una partita discreta.

VITOR HUGO 5,5: incerto, lento, approssimativo nel confronto con l’avversario. E’ stata una delle sue peggiori prestazioni

BIRAGHI 5,5: obnubilato dal grande “successo” in nazionale, ha giocato una partita come spento, rallentato, impreciso sui passaggi e sui cross, quasi non in partita mentalmente.

CHIESA 7: il migliore in assoluto della Fiorentina. Ha predicato e portato la croce. Non ha avuto fortuna sulle conclusioni, ma ha dimostrato di non essere un “cascatore” quando il VAR ha confermato che Barella gli tocca il piede destro facendo fallo da rigore.

EDIMILSON FERNANDES 6,5: una buona partita. Specialmente nel primo tempo  è ovunque e sta sempre nel vivo della manovra.

VERETOUT 6: segna il gol viola ma forse è la sola cosa davvero positiva della sua prestazione. Non riesce a incidere sebbene si faccia trovare nel posto giusto al momento dovuto.

GERSON 6: un po’ nervoso e impreciso ma gioca una gara discreta. Il suo primo tempo è migliore del secondo  (dal 34′ s.t. EYSSERIC s.v.)

PJACA 5: insufficiente. Tiene bene la palla ma non combina nulla, non inventa nulla e rallenta, spesso, la manovra finale. In fase difensiva non è pervenuto  (dal 24′ s.t. MIRALLAS 5: non pervenuto. Un cambio inutile)

SIMEONE 4: praticamente non ha giocato. Neanche un tiro in porta, neanche uno spunto, non corre come in altre gare e in pratica si è preso una domenica di riposo  (dal 41′ s.t. VLAHOVIC s.v.)

Allenatore PIOLI 6: non è riuscito a imprimere ai suoi giocatori la velocità mentale di costruire una manovra rapida e incisiva. Però la squadra c’è e, anche se lentamente, gira.

ARBITRO Sig. GIACOMELLI 5,5: ha chiamato il VAR e ha assegnato un giusto rigore, con ammonizione per Barella. Ha sbagliato molto, specialmente nelle valutazioni degli interventi fallosi dei singoli. Castro andava ripetutamente ammonito, Ionita lo stesso e Vitor Hugo anche.