Lega Pro girone C, Salernitana beffata nel finale dal Matera: finisce 0-1

Il 30° turno di Lega Pro girone C si chiude con un grandissimo colpo di scena: la capolista Salernitana infatti viene beffata clamorosamente all’ultimo minuto di recupero da un goal di Diop che fa sì che il Matera di Auteri espugni l’Arechi 1-0.

Fonte: Davide Memoli
Fonte: Davide Memoli

Davanti ai 13.000 spettatori dell’Arechi di Salerno, è la noia a fare da protagonista per tutta la gara. Subito già da inizio partita, nessuna delle due compagini sembra avere il brio e l’intensità giusta per poter spostare l’equilibrio del match. La paura di perdere e la stanchezza accumulata dai molti impegni riavvicinati sembra frenare le due squadre, che nella prima frazione si rendono pericolosi con un tiro per parte: è il solito bomber Calil per i granata ad impegnare il portiere lucano Bifulco; il Matera invece si rende pericoloso con Letizia ma è ottima la risposta del portiere granata Gori. Il primo parziale finisce, ma nella ripresa la musica non cambia affatto: ritmi blandi e pochissima vivacità di gioco regnano sovrane. Le due squadre esaltano il proprio reparto arretrato, i granata di mister Menichini provano a vincerla con un timido sussulto di Negro all’84’, ma quando la gara sembra avere il destino e il risultato già scritto, ecco la svolta e la doccia fredda per la squadra di casa: cross dalla sinistra di Mazzarani e stacco perentorio di Diop che al minuto 94′ porta clamorosamente in vantaggio i lucani ammutolendo l’Arechi. Finisce 1-0 per un Matera che con il cuore porta a casa i 3 punti. Sconfitta assolutamente bruciante per i granata che dunque si fanno agguantare in testa alla classifica dal Benevento, vittorioso per 1-0 contro la Vigor Lamezia. Il Matera invece con questa vittoria importante quanto insperata, sale a 53 punti scavalcando il Lecce e tallonando la zona play-off presidiata a pari punti dalla Casertana e dalla Juve Stabia. Nelle zone alte della classifica, si prospetta quindi un finale di stagione pieno di colpi di scena e che terrà il fiato sospeso sino all’ultimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy