Piacenza, parla il presidente Gatti: “Nessuna fusione in Lega Pro”

Ai microfoni di sportpiacenza.it si è espresso Marco Gatti, patron del glorioso Piacenza 1919 che militò più e più volte in Serie A.

Fonte: Mancu (Wikipedia.org)
Fonte: Mancu (Wikipedia.org)

Argomento principale, le voci riguardanti una possibile fusione con il Pro Piacenza, a un passo dalla Lega Pro. Ecco le sue parole: “Lo abbiamo già detto in molte occasioni e torno a ripeterlo una volta per tutte: il Piacenza vuole tornare in Lega Pro contando solamente sulle sue forze, sono escluse quindi fusioni con il Pro Piacenza o con chiunque altro. Di chiacchiere poi se ne fanno tante, ma tra noi e il presidente Scorsetti, ossia le persone che effettivamente comandano nelle rispettive società, ci sono semplicemente stati saluti cordiali: non è mai stato in alcun modo trattato il tema di un’eventuale fusione. Il nostro obiettivo per quest’anno è onorare fino in fondo questo campionato, cercando di arrivare più avanti possibile nei playoff. Prima di tutto abbiamo appreso che c’è un equilibrio importante, in questo girone tutte le squadre, anche quelle di bassa classifica, possono disporre d’individualità di spicco. Per cui per poter emergere sugli altri occorre dotarsi di giocatori di categoria e con le caratteristiche giuste. Per fare questo occorre visionare tanti giocatori, andare in giro a vedere le partite e poi scegliere quelli giusti. Non faccio né nomi né ruoli, anche se la squadra verrà allestita dal ds e dall’allenatore che sarà scelto, che potrebbe essere Viali oppure qualcun altro. Il punto di partenza per il prossimo anno sarà l’ingaggio di un nuovo ds. Al momento abbiamo già individuato una persona che potrebbe fare al caso nostro, è uno che viene dai professionisti ma conosce molto bene anche il campionato di serie D. Per cui speriamo che accetti la nostra proposta. Rubini? Molto dipende da lui. Ad oggi, anche se sta proseguendo la collaborazione con noi, è ancora dimissionario. Per quanto ci riguarda saremmo ben contenti se decidesse di rimanere in società, d’altronde i rapporti sono tutt’ora ottimi. Gianni ci ha fatto un grande favore quest’inverno accettando di svolgere per noi il compito di ds, pur non avendo mai ricoperto quel ruolo e inoltre rappresenta la storia del Piacenza per cui un posto per lui ci sarà sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy