Roma-Milan 1-1, le pagelle giallorosse: De Rossi e Zaniolo i migliori. Pellegrini fuori forma

La Roma gioca bene, sfiora la vittoria e si infrange contro un ottimo Donnarumma e un palo. Peccato la disattenzione di Fazio che vale la rete di Piatek. Solo 1-1 al triplice fischio e formazione che dimostra di poter competere ancora per un posto in Champions.

ROMA, LE PAGELLE GIALLOROSSE: ZANIOLO E DE ROSSI PROVANO A TRASCINARE I CAPITOLINI

Zaniolo alla Roma di sassuolocalcio.it
Zaniolo – Fonte immagine: sassuolocalcio.it

Olsen 6.5: mai interpellato per tutta la gara ed incolpevole sull’imbucata di Piatek. Nella seconda frazione di gioco para solo su Laxalt a tempo ormai scaduto. Serata tranquilla con qualche acuto che gli vale una sufficienza piena.

Kolarov 6: sempre alti e bassi per il terzino serbo che si dimostra in difficoltà sullla condizione fisica, meno su quella tecnica. La voglia di dimostrare, dopo la sconfitta di Firenze, è tanta ma alla fine non demerita e non si fa mai trovare fuori posizione. Attento e preciso.

Fazio 5.5: un altro attaccante che gli sfugge dalla marcatura, ennesimo errore che regala il vantaggio agli avversari. Fazio è un lontano parente rispetto a quello visto nella scorsa stagione: altra incertezza e rete identica a quella effettuata da Chiesa sull’1-0 di Coppa Italia. Nella ripresa soffre molto meno poichè il Milan non è mai realmente pericoloso.

Manolas 6.5: prende subito le misure su Piatek e non gli lascia scampo. Bene in anticipo e nelle chiusure in velocità che non permettono al Milan di trovare la porta. Il polacco si deve arrendere al giallorosso nella ripresa, non vendendo mai il pallone. L’entrata di Cutrone, nel finale, non cambia la situazione con il greco vero leader del reparto.

Karsdrop 6.5: l’olandese si sta conquistando, con la giusta calma, il suo posto da titolare, permettendo a Di Francesco di poter alzare e dare maggior peso al centrocampo a Florenzi. Ottima partita sopratutto in fase d’interdizione con tanti contrasti vinti e raddoppi che permettono alla Roma di ripartire in contropiede nella ripresa. Sta iniziando a conoscere il calcio italiano anche a livello difensivo. (dall’87’ Santon Sv.)

De Rossi 7: dopo 3 mesi d’assenza torna, gioca 90 minuti ad alti livelli e permette alla Roma di trovare un pari importantissimo per il morale. Davanti alla difesa, il centrocampista, detta i tempi di gioco, interviene per bloccare l’azione e soprattutto verticalizza con velocità permettendo a Dzeko e Schick di cogliere fuori posto la difesa del Milan. Serviva la sua esperienza e la sua autorità per risollevare una rosa in difficoltà.

Lo. Pellegrini 5: altro match sottotono come quello di Firenze. In questo momento, Pellegrini, non sta giocando il suo miglior calcio con tanti errori in fase di passaggio, di stop ma soprattutto di visione di gioco. Tanta grinta e corsa che vengono vanificate da decisioni non proprio corrette. Periodo nero che ci può stare in una stagione comunque positiva.

Florenzi 6: il jolly giallorosso viene sistemato a centrocampo e si alterna spesso con Zaniolo. Sulla fascia incide poco con cross non proprio perfetti. Bell’inserimento che purtroppo non viene finalizzato da un buon tiro, ma fortunatamente per lui è in fuorigioco. Nella ripresa scompare con il passare dei minuti nonostante un buon apporto anche in difesa. (dal 64′ El Shaarawy Sv.)

Schick 6.5: l’attaccante della Roma si mette in evidenza nella prima frazione di gioco con un colpo di testa che mette a dura prova Donnarumma. Nella ripresa si nota più in fase di interdizione con tanti palloni recuperati sulla sua fascia e inserimenti che mandano in difficoltà la linea arretrata del Milan. Dopo la goleada di Firenze si è finalmente acceso. (dall’81’ Kluivert Sv.)

Zaniolo 7: l’unica vera nota positiva di questa Roma da un mese in avanti. Il centrocampista si trova a meraviglia sulla fascia e dietro le punte spaziando e dando modo al suo estro di farsi notare. Tanti dribbling ed inserimenti che non sono mai contrastati dalla statica difesa milanista. Donnarumma gli nega la gioia del gol nel primo tempo ma, nella ripresa, l’ex Inter gonfia la rete di forza e cattiveria dimostrando di essere pronto per grandi palcoscenici.

Dzeko 6: una partita di sacrificio come non capitava da tanto. Il bosniaco lotta e combatte per tutti i 90 minuti cercando di superare un Donnarumma in serata positiva. Il suo colpo di testa viere respinto dall’estremo difensore avversario, come anche il tap-in su una respinta incerta. Peccato la poca lucidà che ha negato alla Roma la vittoria.

Di Francesco 6.5: la Roma risponde presente e non era facile dopo il 7-1 incassato in coppa Italia. Bella prestazione della squadra che con De Rossi ritrova ordine e determinazione: il Milan si salva grazie al palo e ad un super Donnarumma che nega a più riprese la rete del vantaggio e poi della vittoria ai giallorossi. La difesa risponde bene alle critiche con un Karsdrop sempre più in forma e un Manolas che è leader vero. Fazio altra disattenzione e Pellegrini non al top della forma. La favola di Zaniolo continua ed è il ragazzo ad essere la luce che sta salvando la Roma.