Qatar 2022, Rummenigge: “I club non devono essere danneggiati…”

Ancora molte le discussioni e le polemiche attorno alla decisione della FIFA di far disputare il Mondiale del 2022 in Qatar.

fonte: wikipedia. Autore: Michael Lucan, München
fonte: wikipedia. Autore: Michael Lucan, München

Stavolta a parlare della vicenda è il dirigente del Bayern Monaco e presidente dell’ECA (European Club Association) Karl-Heinz Rummenigge.

Il presidente ha voluto sottolineare soprattutto come un eventuale spostamento della competizione nel periodo invernale a causa delle alte temperature estive del Qatar, non dovrà assolutamente gravare sulle casse dei singoli club europei e non: “Noi club europei non vogliamo assolutamente essere gli unici a pagare le conseguenze del Mondiale del 2022. Possiamo discutere di tutto, ma non si devono danneggiare i club“.

Spostare il Mondiale in inverno, comporterebbe ovviamente dei cambiamenti anche una modifica anche nei calendari internazionali: “Su questo punto c’è un fronte comune molto forte, formato dall’Eca e dal sindacato dei giocatori professionisti. Un passaggio dai mesi estivi a quelli invernali avrebbe delle conseguenze dal punto di vista del nostro business che dal punto di vista dei calendari dei diversi campionati. Non lo permetteremo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy