Brasile-Croazia, Neymar rimedia all’autogol di Marcelo: dopo 45′ è 1-1

Il giorno tanto atteso è arrivato. Sono ufficialmente iniziali i Mondiali di Calcio 2014. La prima partita vede i padroni di casa del Brasile contro la Croazia, compagine europea con l’opportunità di passare il girone, visto che, oltre ai verdeoro, dovrà affrontare Camerun e Messico, entrambe buone selezioni ma più o meno allo stesso livello dei balcanici.

Fonte immagine: Ronnie Macdonald (Wikipedia)
Fonte immagine: Ronnie Macdonald (Wikipedia)

Il primo gol della Coppa del Mondo non è per i padroni di casa, ma in parte è come se lo fosse: all’11’ è il croato Olic a viaggiare sulla fascia sinistra prima di sparare un rasoterra in area di rigore: sulla traiettoria si trova Marcelo che fortuitamente la mette alle spalle del proprio portiere facendo in modo che la partita inaugurale inizi subito in salita.

L’orgoglio brasiliano è più vivo che mai e la Seleçao ci mette meno di venti minuti per agguantare il pareggio: alla mezz’ora esatta è Neymar con un bel tiro di sinistro da circa 20 metri a riportare il match in equilibrio. Lo stesso attaccante del Barcellona è l’unico ammonito della prima parte di gara (giallo arrivato pochi minuti prima del gol).

Dopo 2 minuti di recupero, arriva il duplice fischio che sancisce la fine della prima parte delle ostilità: si va negli spogliatoi sull’1-1. Punteggio che sta stretto ai brasiliani, al rientro in campo si verificherà l’assedio verdeoro o i croati riusciranno a imporre la loro prestanza fisica mettendo alle strette la difesa carioca?

Avatar

Edoardo Ciotola

21enne che continua imperterrito a parlare di 'farsi i viaggi' e che sogna di diventare giornalista sportivo di professione. Metà napoletano e metà spagnolo (d'adozione). Cresciuto a pane e Fabri Fibra, ama il calcio (la fede è quella interista) e ascolta qualsiasi tipo di musica. Insomma, non ha le idee propriamente chiare, ma è talmente orgoglioso da essere capace di farne addirittura un vanto. In fin dei conti però una cosa è certa: la sua anima è unita, tramite punti di sutura, alla scrittura e alla comunicazione, di qualsiasi forma esse siano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy