Copa America: Cile-Messico pareggio al cardiopalma, finisce 3-3

La Copa America esplode di spettacolo in questo lunedì dove, dopo il divertente 2-3 di Ecuador-Bolivia, Cile e Messico all’Estadio Nacional si spartiscono la posta pareggiando per 3-3.

Messico fans - Fonte: Celso Flores (flickr.com) (CC)
Messico fans – Fonte: Celso Flores (flickr.com) (CC)

Sorpassi, controsorpassi e grandi giocate, una partita dalla grande intensità e dallo spettacolo vero che ha tenuto sulle spine gli oltre 50.000 tifosi di Santiago al seguito delle squadre.

Già nel primo tempo si palesano le qualità di entrambe le squadre e la partita assume caratteri spettacolari sin dai primi minuti: rapido, intelligente e fitto di passaggi brevi, il gioco del Cile costringe gli avversari a relegarsi nella propria metà campo ma il Messico sa trovare le giuste contromosse in fretta e con ripartenze velenose riesce a creare pericoli.

In vantaggio ci va proprio el Tri del Piojo Herrera al minuto 21: un’invenzione del Tecatito Corona coglie impreparata la retroguardia roja e coglie in posizione regolare Medina che serve a Vuoso il più facile degli assist da insaccare in porta.

Il tempo di esultare e il Cile ha già pareggiato: dopo appena un giro di orologio Aranguiz su calcio d’angolo pesca in perfetta solitudine Arturo Vidal che con uno stacco imperioso punisce Josè Corona e rimette tutto a posto.

L’immediato pareggio non spaventa il Messico che ricomincia a giocare arginando le sgaloppate di Sanchez e le invenzioni di Valdivia grazie ad un pressing gestito in maniera esemplare. El Tri sfiora il 2-1 con Flores che vede negarsi la gioia del gol da Bravo, perfetto nel salvare i suoi grazie ad un colpo di reni che devia il pallone sulla traversa. Il gol però è nell’aria e sul successivo corner la testa di Raul Jimenez, alla sua prima da titolare, trova l’angolino alto dove Bravo stavolta non può nulla.

Il Cile reagisce con coraggio e dopo aver imbastito qualche trama interessante raggiunge per la seconda volta il pareggio grazie ad Edu Vargas che su un cross perfetto dalla destra di Arturo Vidal, trasforma in rete il pallone del 2-2.

Nella ripresa la Roja di Sampaoli parte fortissimo e con il suo rapido possesso palla manda in crisi i sistemi difensivi messicani: è ancora Vidal, autentico trascinatore del Cile, a creare confusione nella difesa del Tri grazia ad un’incursione in avvio di secondo tempo che costringe Flores al fallo in area di rigore. Dal dischetto è lo stesso centrocampista juventino a trasformare con un’esecuzione impeccabile spiazzando Corona.

La gara prosegue su ritmi di intensità degni dei migliori campionati europei e il sempre più sorprendente Messico trova il modo di rimanere in partita aggrappandosi alle giovate di un Raul Jimenez in forma smagliante. Al minuto 66 Aldrete pesca con un lancio da grande regista Vuoso che sbuca alle spalle di tutti i difensori cileni e anticipa l’uscita di Bravo con un piattone destro che vale il 3-3.

La gara si infiamma nuovamente e le occasioni fioccano da una part e dall’altra: il Cile trova anche il gol del 4-3 con Alexis Sanchez che però viene segnalato in una dubbia posizione irregolare al momento dell’assist e non può esultare per il suo primo gol in questa Copa America.

Il finale è scoppiettante con continui ribaltamenti di fronte ma non arriva la zampata vincente né per la Roja né per il Messico. Il 3-3 finale tiene aperti tutti i pronostici nell’avvincente Gruppo A dove adesso al comando ci sono Cile e Bolivia a 4, seguite da Messico a 2 e Ecuador a 0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy