Coppa d’Africa, girone C: vittorie in rimonta per Senegal e Algeria

In Coppa d’Africa è arrivato il giorno del cosi detto “girone della morte“, il girone C, che comprende quattro potenziali vincitori del torneo: Ghana, Algeria, Sudafrica e Senegal. Entrambi gli incontri si sono disputati all’Estadio de Mongomo dell’omonima città ed entrambi i match hanno offerto un grande spettacolo.

Algeria - Fonte: Clément Bucco-Lechat (wikipedia.org) (CC)
Algeria – Fonte: Clément Bucco-Lechat (wikipedia.org) (CC)

Il primo incontro di giornata alle ore 17.00 vedeva opposte il Ghana degli “italiani” Acquah e Badu ed il Senegal. Pronti via le Black Stars passano in vantaggio al 14° minuto con Andrè Ayew bravo a trasformare un calcio di rigore guadagnato da Atzu per un fallo del portiere Coundoul. Il primo tempo si gioca su ritmi molto alti ed al 22° minuto ha l’occasione di raddoppiare con Atzu ma il suo tiro di prima intensione finisce di un soffio a lato. Il Senegal, però, non sta a guardare e nei primi 45 minuti ha due grandi occasioni per pareggiare prima al 27° minuto con Mbdji che scheggia la traversa con un preciso colpo di testa e poi con una rovescia di Diop 5 minuti più tardi che Razak devia miracolosamente. Nella ripresa, invece, il copione è totalmente diverso: il Ghana non entra in campo e gioca soltanto il Senegal che al 58° minuto agguanta il pari con Diouf che prima di testa colpisce il palo e sul rimpallo insacca a porta vuota. La nazionale di Giresse continua a spingere contro le Black Stars che si dimostra prevedibile e con poca velocità ed ancora una volta Diouf ha l’occasione di andare a segno al 66° minuto con una girata da buona posizione che termina alta. La partita sembra avviarsi sul risultato di parità ma a 30 secondi dal termine il Senegal trova il goal del vantaggio con il neo entrato Moussa Sow che con un perfetto diagonale di destro batte Razak e regala i primi tre punti ai Leoni della Teranga.

Vittoria in rimonta anche nel secondo match di giornata che vedeva opposte Algeria e Sudafrica ed ha visto uscire trionfanti Les Fennecs di Gourcuff con il risultato di 3-1. Gli algerini, però, per 60 minuti non giocano un grande calcio contro i Bafana Bafana che nel primo tempo hanno tre grandi occasioni soprattutto al 23° minuto quando Furman calcia dalla distanza e trova la deviazione di Mbolhi sulla traversa. Nella ripresa il Sudafrica trova il meritato vantaggio al 51° minuto con Tuso Phala che finalizza da pochi passi una bellissima azione avviata da Vilazaki: è 1-0. Passano due minuti e la nazionale di Mashaba ha l’occasione di raddoppiare quando Mandì atterra in area Vilazaki: è calcio di rigore. Dal dischetto, però, si presenta Rantie che scheggia in pieno la traversa. Il mancato raddoppio sveglia l’Algeria che comincia a giocare ed al 56° minuto ha l’occasione di trovare il pari con Slimani ma Keet compie un doppio miracolo prima sul colpo di tacco dell’attaccante dello Sporting Lisbona e, sul successivo colpo di testa, devia sulla traversa. Gli algerini, però, agguantano il pari al 67° minuto quando il difensore del Sud Africa Hlatshwayo che insacca nella porta sbagliata con un tocco all’indietro. L’1-1 galvanizza Les Fennecs che ribaltano il risultato 5 minuti più tardi con con il napoletano Ghoulam che da sinistra scaglia un bolide che buca le mani a Keet. Il match si mette in discesa per l’Algeria che chiude definitivamente i conti all’83° minuto con Slimani che approfitta dell’errore del portiere Keet ed insacca il goal del definitivo 3-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *