Coppa d’Africa: la Tunisia vince in rimonta con lo Zambia

Una Tunisia brutta, prevedibile ma estremamente cinica vince in rimonta la partita contro lo Zambia, big match del Gruppo B di Coppa d’Africa dove i maghrebini adesso sono i grandi favoriti.

Fonte immagine: Malek Boubakri (Wikipedia)
Fonte immagine: Malek Boubakri (Wikipedia)

Nel primo tempo spiccano le doti atletiche del centrocampo dello Zambia che impone ritmi elevati e non permette alla Tunisia di impostare il proprio gioco: spiccano le qualità tecniche degli esterni d’attacco Musonda e Kalaba che con le loro giocate sullo stretto creano più volte superiorità numerica mettendo in seria difficoltà la difesa tunisina.

Le grandi chance sono tutte per i chipolopolo che si divorano il vantaggio con Mayuka il quale solo davanti a Mathlouti cicca il pallone calciandosi addosso. Per lo Zambia arrivano altre ghiotte occasioni ma il portiere maghrebino o la scarsa precisione impediscono il vantaggio.

Nella ripresa la Tunisia parte con un altro piglio ma viene beffata dalla bomba di Mayuka che da posizione ravvicinata scaraventa il pallone in gol firmando il meritato vantaggio zambiano. E proprio sui piedi di Mayuka capita il pallone del raddoppio ma l’assist dell’ottimo Kalaba non viene corretto in gol dal numero 20 dei chipolopolo che nel tentativo di raggiungere il pallone si fa male ed è costretto ad uscire.

Dopo essersi divorato il raddoppio lo Zambia esce dal campo soffrendo l’eccessivo sforzo compiuto nella prima ora di gioco. La Tunisia non gioca un buon calcio ma si stabilizza nella metà campo avversaria e può reclamare ben due rigori evidenti ma non concessi da Banguora, entrambi per entrate scomposte da parte di Mbola.

Il pari tunisino arriva su corner quando il neo entrato Moncer batte un corner corretto inizialmente dalla spizzata di Youssef e poi dal piattone di Akaichi che da metri zero appoggia in gol. Nessuna reazione da parte dello Zambia che, troppo sulle gambe, si accontenta del pari.

La Tunisia ha ancora un’ultima cartuccia da giocarsi e su un cross dalla sinistra sbuca la testa di Chikaoui che buca l’imperfetto Mweene e ribalta il risultato.

Il 2-1 finale in favore della Tunisia mette in ginocchio uno Zambia che ha dato tutto ed esce senza alcun punto: i chipolopolo perdono anche il bomber Mayuka e dovranno obbligatoriamente vincere nella gara di fine girone contro Capo Verde.

A stento e soffrendo la Tunisia conquista tre punti che valgono tanto nella corsa verso i quarti di finale di Coppa d’Africa: le aquile di Cartagine devono ancora trovare le giuste trame di gioco perché questa squadra non è in grado di competere con le migliori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy