Del Bosque tra presente e futuro: “Vinciamo, poi parliamo del Brasile. Ho già scelto il portiere per questa sera”

Carico, determinato, ma soprattutto abile con le parole. Come sempre Vicente Del Bosque dice ai giornalisti solo quello che vuole nella rituale conferenza stampa pre Spagna-Bielorussia, il match che stasera potrebbe concedere ai campioni del Mondo in carica l’accesso al prossimo Mondiale brasiliano. “Il calcio è strano, può tradirti in ogni momento, quindi restiamo concentrati per la partita di stasera. Abbiamo ancora due partite e questi sei punti in palio sono importanti; dobbiamo pensare solo a questo”.

 

Vicente Del Bosque Fonte: Steindy (talk) - wikipedia.org
Vicente Del Bosque Fonte: Steindy (talk) – wikipedia.org

Niente da fare, allora, per chi incalzava con domande sul suo futuro, argomento chiave in sala stampa: “Poi si vedrà, il futuro non è importante adesso, quel che mi preme sono i prossimi due match e vogliamo giocarli al meglio”. Di certo, però, il Ct spagnolo sta pensando all’importante rinnovo offertogli dalla Federazione spagnola fino al prossimo 2016, un rinnovo non scontato perché sono in molti ad ambire al posto di selezionatore delle Furie Rosse.

 

Spazio, però, Del Bosque ne da eccome a quelli che sono i giocatori che saranno in campo stasera: “Scenderà in campo la migliore formazione. Ho già scelto chi andrà in porta, i minuti che ha giocato Casillas sono sufficienti per vederlo titolare con noi. Lo scambio di tweet tra Arbeloa e Piqué? Non sono preoccupato per il loro rapporto e non credo possano essere dannosi per lo spogliatoio. È stato uno scherzo, sono due ragazzi giovani e può starci. Diego Costa? È un ottimo calciatore, oltre che un bravo ragazzo. Se vuole indossare la maglia della nazionale spagnola che ben venga: con lui potremmo avere un attaccante importante per i prossimi anni.  Per il momento abbiamo Michu: ci ha fatto una buona impressione nell’ultimo periodo. È possibile anche che abbia tardato troppo a chiamarlo.”

 

Le Furie Rosse in campo, dunque, alle ore 22.00 all’Iberostar Estadi, lo stadio di Mallorca che nella giornata di ieri ha dovuto anche fare i conti con l’esplosione di un generatore elettrico che aveva messo in serio pericolo la gara di oggi. Tutto risolto, per fortuna, con gli spagnoli che aspettano solo di strappare il pass per Brasile 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy